Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Incendi in Sardegna, strage di animali: la foto virale della volpe carbonizzata

  • a
  • a
  • a

Boschi, pascoli, oliveti, case e aziende agricole inghiottite dalle fiamme con danni milionari. Centinaia di animali uccisi. La situazione in Sardegna, devastata da gravissimi incendi nelle ultime ore, è davvero drammatica. Mentre si lavora senza sosta per spegnere i roghi, anche con i canadair arrivati dalla Francia e dalla Grecia, nella provincia più colpita - l’Oristanese - si contano già 20.000 ettari di territorio bruciati e oltre 1.500 sfollati. 

 

 

A farne le spese anche gli animali indifesi che vivono in quelle zone, nella macchia mediterranea trasformatasi in poche ore in una prigione di fiamme. Secondo le prime stime, sono centinaia i capi di bestiame rimasti intrappolati dal rogo e di cui, in queste ore, si contano le carcasse carbonizzate. Solo in alcuni casi i pastori sono riusciti a portare in salvo le loro pecore, evitando il peggio. Alle carcasse degli animali di allevamento vanno purtroppo aggiunte quelle, altrettanto numerose, della fauna selvatica locale ma anche dei cani e dei gatti randagi. Un'autentica ecatombe.

 

 

Una delle storie diventate virali sul web è quella della volpe che non è riuscita salvarsi dalle fiamme. La foto è stata scattata questa mattina, oggi lunedì 26 luglio, da Alessandro Tocco, fotografo de LaPresse, sul luogo degli incendi che hanno colpito l’Oristanese. Anche la volpe, come tanti altri animali selvatici, ha provato a scappare dell'inferno delle fiamme ma ne è rimasta vittima. Una immagine che racconta meglio di tante parole la devastazione di un territorio che, con il passare dei minuti, si scopre sempre più in ginocchio.