Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Civitanova, coppia organizza triangolo amoroso: finisce a botte sul lungomare

Christian Campigli
  • a
  • a
  • a

Il triangolo no, non l'avevo considerato, d'accordo ci proverò, la geometria non è un reato. Chissà se alla ragazza protagonista di una storia tanto surreale quanto grottesca, in questa torrida estate 2021, è venuto in mente il testo del capolavoro di Renato Zero del 1979. Siamo a Civitanova, ridente ed affollata cittadina della costa marchigiana. A metà tra le suggestive spiagge del Conero e i mille colori di San Benedetto del Tronto. Una coppia di turisti, lui quarantenne italiano, lei ventinovenne croata, fissano con un'amica di lei, ventenne, per un menage a trois. Lui è eccitatissimo, ha prenotato una camera d'albergo e già si pregusta una notte di follia e divertimento.

 

 

Ma non ha fatto i conti con la gelosia, tanto improvvisa quanto inaspettata, della fidanzata. Troppo bella quella ragazza conosciuta in chat qualche settimana prima. Perché un conto è fantasticare su una terza persona da inserire nella propria routine sessuale, magari parlandone proprio durante l'atto e conto è trovarsi faccia a faccia con una situazione che può travolgere anche la più affiatata delle coppie. Una di quelle esperienze per le quali c'è un prima e un dopo. E se poi lui si innamora di lei e mi lascia? Tormenti profondi, interrogativi amletici che, all'improvviso, la fanno scattare. La giovane croata dice no. E di corsa abbandona il lussuoso hotel a quattro stelle. Ma il fidanzato non la prende bene e la raggiunge (secondo alcuni testimoni in ciabatte) sulla parte meridionale del lungomare di Civitanova. Una scena che non passa inosservata: lei, minigonna inguinale, tacco dodici, che corre come una centometrista alle olimpiadi. Lui, ciabatte ai piedi, a petto nudo, che la insegue urlandole di fermarsi. Sono da poco passate le tre della notte e alcune persone passeggiano ancora, gustandosi le ultime ore della notte in riva al mare, dopo aver trascorso una serata in uno dei numerosi locali della riviera marchigiana.

 

 

Quella che pare essere una normale discussione tra innamorati degenera in un attimo. Lei lo inizia a colpire col tacco della scarpa. Lui non ci vede più e le sferra un colpo al volto. I passanti chiamano immediatamente la polizia che, in pochi minuti, giunge sul posto. La giovane croata viene portata in ospedale. Si tratta di ferite lievi, nulla di clamoroso. Resta però l'atavica difficoltà di un maschio di fronte al no della propria compagna. E quel maledetto vizio che fa alzare le mani sulla donna che, almeno a parole, si dice di amare. Gli uomini in divisa vogliono approfondire le indagini, per capire se si è trattata solo di una grottesca lite tra innamorati o se c'è altro dietro a questo inseguimento sul lungomare. Una scena che i passanti non dimenticheranno facilmente. E che diventerà uno dei ricordi più indelebili di questa torrida estate 2021.