Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Capri, minibus precipita: morto l'autista. Diciannove i feriti, grave un bambino

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Un morto e 19 feriti. Questo il primo bilancio dell'incidente avvenuto a Capri che ha visto coinvolto un minibus, precipitato per alcuni metri dalla strada a Marina Grande. All’ospedale Capilupi di Capri sono arrivati 19 feriti, le cui condizioni sono in corso di valutazione da parte dei medici. In caso di pazienti in condizioni particolarmente gravi, questi verranno trasferiti con un elicottero all’Ospedale del Mare

 

 

L’autobus, mentre percorreva una salita, ha urtato una ringhiera di protezione del marciapiede precipitando lungo una scarpata per una ventina di metri finendo la sua corsa contro uno stabilimento balneare. Il minibus è rimasto incastrato tra la scogliera e una struttura metallica, su un tratto di spiaggia libera, nei pressi del porto commerciale. In tutto i feriti sono 19, in gravi condizioni un bagnino dello stabilimento. Sul posto sono intervenuti Carabinieri e la Polizia di Stato che indaga sulla vicenda. Il bus è caduto su un corridoio di passaggio che conduce alla cabine e ha sfondato il tetto e una parete di una costruzione a pochi passi dal mare. Il mezzo protagonista dell’incidente appartiene alla società Atc e stava salendo dal porto di Marina Grande verso il centro di Capri.

 

 

Il traffico sull’isola era molto caotico: vuoi perché la stagione turistica è entrata nel vivo, vuoi perché, per un inconveniente tecnico, proprio giovedì 22 luglio la funicolare che sale da Marina Grande si è bloccata. Le persone in arrivo a Capri di conseguenza hanno dovuto fare ricorso ai minibus come quello precipitato, che erano più affollati del consueto. Sono due i passeggeri del minibus precipitato a Capri trasportati in elicottero all’Ospedale del Mare di Napoli perché in gravi condizioni. Uno dei due è un bambino, che ha riportato una doppia frattura. L’elicottero con supporto medico infermieristico è stato inviato sull’isola dalla Asl Napoli 1 Centro, azienda sanitaria competente sul territorio dell’isola di Capri oltre che su quello del comune di Napoli.