Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Milano, arrestato sacerdote di 29 anni per abusi sessuali sui minori

Christian Campigli
  • a
  • a
  • a

Avrebbe dovuto proteggerli. Insegnare loro la parola di Dio. E indicare la via per un'esistenza felice e di rispetto verso gli altri. Invece non ha saputo resistere ai propri istinti primordiali e ha abusato di almeno sei ragazzini. Giunge da Milano una storia che, se confermata in sede processuale, fa raggelare il sangue. La squadra mobile della questura meneghina ha arrestato don Emanuele Tempesta, sacerdote della diocesi lombarda, vicario parrocchiale a Busto Garolfo. Il religioso si trova ora agli arresti domiciliari, accusato di abusi sessuali su minori, compiuti nel periodo che va dal febbraio 2020 al maggio 2021.

 

Secondo le indagini condotte dalla squadra mobile della questura milanese, sarebbero almeno cinque i minori, di età compresa tra i dieci e i sedici anni, vittime del sacerdote. L'indagine è scattata dopo la denuncia delle madri di due dei ragazzini, che avrebbero subito violenza, messe in allarme da alcuni racconti sui comportamenti del prete. Gli abusi sarebbero stati perpetrati nella casa del sacerdote che, al momento, ha respinto le accuse e negato di aver violentato i bambini. La diocesi milanese, in una nota, “prende atto con stupore e dolore di questa notizia e si impegna sin da subito ad approfondire i fatti, applicando le indicazioni del diritto universale della Chiesa e della Cei e a seguire le indicazioni che le verranno date dalla Santa Sede. Nell'assicurare la più completa disponibilità alla collaborazione con l'autorità giudiziaria per accertare la verità dei fatti, la Diocesi desidera altresì precisare che non è mai giunta alla Curia, al Vicario di zona e al parroco alcuna segnalazione relativa ai fatti oggetto dell'indagine. L'Arcivescovo di Milano, monsignor  Mario Delpini, esprime la propria vicinanza alle comunità parrocchiali di Busto Garolfo e in particolare a tutti i soggetti in vario modo coinvolti nella vicenda - prosegue la nota -. La Diocesi, nel ribadire il suo impegno per garantire la migliore tutela a tutti i minori coinvolti nelle iniziative pastorali, ricorda inoltre che il 23 novembre 2019 è stato costituito il Referente diocesano per la tutela dei minori che, seguendo adeguate modalità di contatto, ha la finalità di accogliere le segnalazioni relative a presunti abusi su minori e di raccogliere gli elementi per una prima valutazione dell'Ordinario”.

 

Nato nel 1992 a Rho, importante centro nella provincia milanese, dopo essere stato ordinato sacerdotale nel giugno 2019 don Emanuele Tempesta è diventato vicario parrocchiale a Busto Garolfo, nelle parrocchie di Santa Geltrude e dei Santi Salvatore e Margherita. Comprensibile la prudenza della Chiesa. Perché, qualora la tesi accusatoria venisse confermata, per colpa di una mela marcia si getterebbero ombre oscure sulle migliaia di preti che, soprattutto in periferia, sono un autentico punto di riferimento per i giovani. Un argine per evitare che i più deboli possano perdersi. Un ruolo tanto importante quanto delicato. Sul quale non possono esserci sospetti né ambiguità.