Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Denise Pipitone, "Nazionale in campo con la maglia della bimba scomparsa". Il caso agli Europei

  • a
  • a
  • a

Euro 2020, questo di oggi martedì 6 luglio è il giorno di Italia-Spagna. Una semifinale attesa da tutti gli italiani. Una bambina, Denise Pipitone, è diventata la "figlia di tutti" da quando è scomparsa nel nulla da Mazara del Vallo nel Trapanese il primo settembre 2004.

 

 

 

Giocava nell'androne di casa della nonna materna e le indagini fin qui non hanno portato a niente con la procura di Marsala che da qualche mese ha riaperto il caso dopo 17 anni. Proprio in tema di campionati Europei di calcio e segnatamente di Italia-Spagna, c'è una richiesta che nasce dal web e che è stata visualizzata da alcuni giocatori della Nazionale di calcio attraverso i social. Ecco la proposta che è stata lanciata, questo il post originale che è stato condiviso su Twitter e commentato: "Sarebbe bellissimo se la nazionale italiana si presentasse in semifinale con una maglia del genere - con riferimento ad una foto con la piccola Denise Pipitone – per aiutare a diffondere la foto di Denise. Chiediamo tanto?”.

 

 

 

Una campagna di sensibilizzazione, un aiuto concreto alle ricerche di Denise che oggi ha 21 anni. L'account che ha lanciato la proposta ha seguito anche il percorso del post.  Il sito napoli.zon.it riferisce che la proposta è stata condivisa su Twitter anche dall'avvocato della famiglia di Denise, Giacomo Frazzitta.

Il mondo social si sta insomma mobilitando ancora di più per allargare la diffusione del caso di Denise fino ad un ambito internazionale e anche se la Nazionale di calcio non potrà arrivare a scendere in campo con la maglia dedicata a Denise Pipitone, la vicenda sta rimbalzando su platee molto ampie riaccendendo i riflettori su un mistero per ora irrisolto. L'attesa di chi ha lanciato la proposta è comunque quella di dare un segnale per sforzarsi ancora a ritrovare Denise, "un gesto minimo".