Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Denise Pipitone, "segnalazioni solo a questi". Piera Maggio allo scoperto, bufera social

  • a
  • a
  • a

Nuovo capitolo sulla scomparsa di Denise Pipitone. Oggi la mamma della piccola scomparsa nel nulla da Mazara del Vallo (era il primo settembre del 2004), è uscita allo scoperto con un post sui social nel quale indica a chi fare segnalazioni sulla scomparsa.

 

 

 

Persone accreditate. Se la mamma di Denise ha ritenuto necessario pubblicare questa segnalazione, significa che è successo o sta succedendo qualcosa nell'indagine che la procura di Marsala ha deciso di riaprire dopo 17 anni. Ecco che cosa dice Piera Maggio che insieme a Pietro Pulizzi (padre naturale di Denise), si sta battendo per la verità. Il post è pubblicato su tutti gli account ufficiali da oggi, domenica 27 giugno:  "Le segnalazioni vanno fatte alle autorità del posto dell'avvistamento, polizia e carabinieri. Alle autorità preposte che vi lavorano, al legale avv. Giacomo Frazzitta, alla famiglia stessa e Chi l'ha visto? NO AD ALTRI CHE NON SONO AUTORIZZATI A RICEVERE SEGNALAZIONI. Grazie".

 

 

La famiglia di Denise Pipitone diffida quindi dal fare segnalazioni al di fuori di questi soggetti. Di programmi televisivi ce ne è solo uno indicato a ricevrne, Chi l'ha visto? di Rai3 condotto da Federica Sciarelli (va in onda il mercoledì in prima serata) mentre Piera Maggio è in aperta polemica con un'altra trasmissione (questa di Mediaset), Quarto Grado di Gianluigi Nuzzi che viene trasmessa il venerdì su Retequattro. Il post ha scatenato una bufera social con valanghe di commenti. Già. ma cosa significa questo post?  Al di là delle polemiche, è trapelato che arrivano centinaia di segnalazioni su Denise, con qualsiasi elemento utile (che spesso, il più delle volte, si è rivelato inutile), ma adesso che l'indagine si è riaperta dopo 17 anni, certo la famiglia intende fare chiarezza e indirizzare le persone che contribuiscono a trovare Denise, in maniera certa. In un altro post, sempre di oggi, Piera Maggio dà un abbraccio a chi sta vicino a lei e Pietro Pulizzi "in questo percorso non facile".