Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Saman, "si scava nelle zone individuate dai cani ticinesi". Il caso a una svolta

  • a
  • a
  • a

Il caso di Saman Abbas è a una svolta. Così pare in questo primo pomeriggio di venerdì 25 giugno. Potrebbero essere state individuate della tracce per ritrovarela ragazza. L’unità cinofila della Human Remains Detection della Detection Dogs Ticino, insieme ai carabinieri di Reggio Emilia, al lavoro da questa mattina per ritrovare la 18enne di origini pakistane residente a Novellara (Reggio Emilia) di cui non si hanno più notizie dalla fine di aprile, hanno infatti individuato alcune zone particolari nelle aree vicine all’azienda agricola Le Valli, dove potrebbero esserci delle tracce.

 

 

 

I militari hanno iniziato altri scavi da pochi minuti. Per la sparizione della ragazza che aveva rifiutato un matrimonio forzato, sono iscritte nel registro degli indagati cinque persone: i genitori, uno zio e due cugini, uno dei quali si trova nel carcere di Reggio Emilia. La procura indaga per omicidio

 

 

Al termine del lavoro preparatorio dei giorni scorsi che è stato fatto sul terreno attraverso i carotaggi, questa mattina - come annunciato -  per le ricerche di Saman Abbas sono entrate in campo anche le unità cinofile della Detection Dogs Ticino che si sono affiancate a quelle dell’Arma. L’Associazione di volontari che si occupa della formazione di cani per la ricerca di sostanze, contattata nei giorni scorsi dai Carabinieri, ha impiegato per l’occasione sette cani di varie razze addestrate esclusivamente per percepire tracce ematiche e resti umani. I volontari del Canton Ticino e i loro cani saranno impegnati nelle ricerche da oggi a domenica. Con loro si coprirà tutta l’area dell’azienda e in particolare alcune decine di serre più a ridosso del casolare principale ove sono stati praticati i carotaggi. Il Comune di Novellara ha offerto la disponibilità a fornire vitto e alloggio alla spedizione per il periodo di permanenza.