Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mugello, il video del ritrovamento di Nicola da parte del giornalista: commozione a La Vita in Diretta

  • a
  • a
  • a

Commozione a La Vita in Diretta: un Alberto Matano con gli occhi lucidi e gioiosi ha aperto la trasmissione di Rai1 che si occupa di informazione con il ritrovamento del piccolo Nicola Tanturli, il bambino di 21 mesi scomparso da casa a Palazzolo sul Senio - nell'alto Mugello - lo scorso lunedì, da parte proprio di un giornalista della trasmissione. Giuseppe Di Tommaso poco dopo le 9, mentre passava in una strada in mezzo al bosco per raggiungere la casa dei genitori, ha sentito un lamento "un pianto, così ho capito subito" ha spiegato.

 

 

Poi la chiamata ai carabinieri, la verifica. "Sembrava il verso di un animale, poi lui ha detto mamma" ha raccontato il carabiniere che è intervenuto e così è scattata la missione recupero, tutto doviziosamente ripreso dalla troupe de La Vita in Diretta. "Un'emozione indescrivibile" ha continuato a raccontare il giornalista. Il luogotenente Ciccarelli, comandante della stazione di Scarperia, ha quindi organizzato una sorta di mini staffetta con il giornalista per risalire il dirupo passandosi il bambino sino ad arrivare sulla strada. 

 

 

La Procura di Firenze ha aperto un fascicolo di indagine sulla vicenda di Nicola ritrovato dopo 30 ore di solitudine nel bosco.. Le indagini sono condotte dal comando provinciale dell’Arma dei carabinieri di Firenze con la compagnia di Borgo San Lorenzo. "Stiamo facendo i primi accertamenti sulla dinamica dell’accaduto e riferiremo alla magistratura", ha confermato il maggiore Michele Arturo, comandante della compagnia del Mugello. Il piccolo Nicola, che ora si trova ricoverato nell’ospedale pediatrico Meyer per accertamenti, sta bene. Lo confermano i medici che lo hanno in cura. Le operazioni di ricerca, iniziate martedì mattina a seguito dell’attivazione da parte della Prefettura del "Piano di ricerca per le persone scomparse", hanno visto un grandissimo dispiegamento di persone e mezzi: Carabinieri, Vigili del Fuoco, Soccorso Alpino, Guardia di Finanza, Aeronautica Militare, volontari della Protezione Civile della Città Metropolitana e associazioni di volontariato (tra cui Penelope onlus, Penelope Scomparsi Toscana, Psicologi per i Popoli). A trovarlo alla fine è stato il giornalista de La Vita in Diretta.