Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Denise Pipitone, "rapitori affidatevi a un prete". L'ultimo appello di mamma Piera Maggio in tv | Video

  • a
  • a
  • a

"Mi rivolgo ai rapitori di Denise, affidatevi a un prete". Piera Maggio, la mamma di Denise Pipitone rapita a Mazara del Vallo il primo settembre 2004, lancia l'ultimo appello ai sequestratori. Denise è sparita nel nulla quando non aveva quattro anni, nessun colpevole. Un caso sul quale la procura di Marsala ha riaperto le indagini dopo 17 anni. 

 

 

Una vicenda che anche oggi, mercoledì 23 giugno, è stata affrontata dal programma di Rai1 Storie Italiane condotto da Eleonora Daniele. In collegamento dalla cittadina del Trapanese dove Denise è scomparsa, Piera Maggio, mamma di Denise (il padre naturale è Pietro Pulizzi), ha lanciato un appello ai rapitori della figlia.

"Faccio un appello a quello persone che hanno rapito mia figlia - dice in diretta tv Piera Maggio - questo è forse il momento che diciate la verità, forse è arrivato il momento di affidarsi a qualcuno, anche un prete, un vescovo, a chiunque voi vi sentite rassicurati". La mamma di Denise che continua la sua battaglia senza tentennamenti, senza arrendersi, si rivolge non solo a chi ha rapito Denise ma anche a chi sa di questa storia e fino ad oggi non ha parlato. Con molta probabilità per paura.

 

 

"Mi rivolgo a chi sa e ancora non parla, non solo a chi ha rapito Denise", afferma Piera Maggio. E poi va avanti: "Spero che questa vicenda abbia un lieto fine, fino a prova contraria noi cercheremo Denise e inviteremo tutti a farlo insieme a noi, con le dovute cautele e modi, senza esagerare." Poi la chiosa: "Andiamo avanti, ci prenderemo quello che verrà, speriamo bene". Stasera un altro programma Rai, "Chi l'ha visto?" su Rai3 condotto da Federica Sciarelli, si occuperà del caso con nuovi documenti esclusivi. Altri elementi per far luce su un mistero che dura da molti, troppi anni.