Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ventimiglia, ammazza l'ex compagna in strada: il post choc su Facebook dell'assassino

  • a
  • a
  • a

Dai testimoni viene definita una "morte annunciata". Parliamo del delitto di domenica pomeriggio 13 giugno 2021 in Liguria, Ancora un caso di femminicidio in Liguria. Siamo a Ventimiglia in provincia di Imperia dove un uomo ha ucciso la sua ex compagna per poi uccidersi. I retroscena sono choc. Secondo la ricostruzione dei fatti, la donna sarebbe stata uccisa a colpi di arma da fuoco all'interno di un'auto, in via Tenda. L'uomo si sarebbe successivamente suicidato in un luogo poco distante.

Antonio Vicari, di 65 anni,questo il nome dell'assassino, ha ucciso per strada davanti ai passanti la ex compagna Sharon Micheletti, di 30 anni, con almeno tre colpi di una pistola calibro 7.65, e poi si è ucciso. Aveva annunciato tutto su Facebook.

 

 

 

 

"So tutto, vedo tutto, e quando serve arrivo al momento giusto", era il 6 maggio e Antonio Vicari, 65 anni, affidava a Facebook il rancore per un amore finito. Quello con Sharon Micheletti, 30 anni, mamma di un bimbo piccolo, uccisa oggi a colpi di pistola.

E ancora, solo pochi giorni fa, il 2 giugno: "Pensa bene che anche quando dormi, io sono lì molto vicino, figurati quando sei con l’amante: non c’è posto (dove, ndr) puoi nasconderti". Antonio Vicari, di Sharon, era ossessionato. Lei lo aveva denunciato per minacce, ma non è bastato. E così il sessantacinquenne aveva pensato a tutto, anche oggi, quando è andato in un bar di via Tenda, poco lontano da dove poi si è consumato il femminicidio, aveva portato con sé la pistola, riporta il sito riviera24.it .

L'uomo, secondo quando scrive leggo.it , era stato in carcere per molestie contro la prima moglie, era tornato libero a marzo e aveva iniziato a molestare la seconda ex, che lo aveva denunciato. A quanto emerso, oggi, dopo il delitto, l'uomo ha cercato di uccidere anche l'amico della donna. È accaduto tutto poco dopo le 17.

 

 

Alcuni testimoni hanno visto Sharon Micheletti arrivare in via Tenda davanti a un bar su un'auto Citroen condotta da un amico. Una volta accostato al marciapiede, l'uomo è sceso e si è recato nel locale, Bar Azzurro, a comprare le sigarette. L'omicida, che forse li aspettava o forse li seguiva, si è avvicinato a piedi alla vettura mentre Sharon era seduta sul lato passeggero, e l'ha uccisa sparando attraverso il finestrino.

Con l'arma in pugno si è diretto verso il bar dove c'era l'amico della vittima. Quest'ultimo, hanno riferito dei testimoni, ha cercato di nascondersi per fuggire dal retro ma nel frattempo la titolare del locale, avendo visto l'uomo armato, ha chiuso la porta a vetri.  Antonio Vicari ha desistito ed è scappato verso il vicino fiume Roja, dove si è ucciso.