Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tenta di sequestrare una bimba all'asilo

Felice Fedeli
  • a
  • a
  • a

E' piombato all'interno della scuola dell'infanzia. Situata in una frazione del Perugino. Chiedendo il permesso alla bidella di prelevare una bimba. “Sono lo zio, mi manda la sua mamma, che oggi ha fatto tardi al lavoro”. Avrebbe riferito. Ma l'operatrice dell'istituto, a dir poco insospettita, si è rivolta subito alla maestra. Che, a sua volta, dopo aver fatto le prime e urgenti verifiche, ha impedito al giovane avventore di prendersi cura della piccola. Fino a scoprire, proprio poco dopo dalla stessa madre, che non c'era nessuno “zio”. Da qui l'immediata denuncia ai carabinieri della locale Stazione, con la descrizione dell'intruso (“che tra l'altro non era assolutamente lucido”) che ha portato alla sua identificazione anche grazie ad altre testimonianze. Inevitabile il fermo e il conseguente procedimento giudiziario a carico dello sconosciuto, ora chiamato a difendersi dalla terribile accusa di “tentato sequestro di persona”. Ed è andata in scena un'altra drammatica udienza davanti al giudice Pazzaglia.