Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Saman, lo zio Danish ricercato in tutta Europa: ipotesi fuga in Francia

  • a
  • a
  • a

Saman Abbas è stata uccisa dallo zio Danish: secondo la procura di Reggio Emilia è proprio lui l'esecutore materiale. L'elenco degli indagati è comunque lungo e ci sono cinque parenti della ragazza scomparsa lo scorso 30 aprile a Novellara: lo zio Danish Hasnain (33); il padre Shabbar Abbas (46); la madre Nazia Shaheen (47); i due cugini Nomanulhaq Nomanulhaq (34) e Ikram Ijaz (29). L'ipotesi è quella di omicidio: "Purtroppo reputiamo sia deceduta. Non darei riscontro positivo a ciò che ha detto il padre. In Belgio non c’è", ha affermato ieri la procuratrice Isabella Chiesi. 

 

 

Il fratello della ragazza, sicuro che lo zio abbia strangolato sua sorella, ha raccontato di quando lo zio è tornato in casa: "Piangeva molto e diceva a me di non piangere". È in quell’occasione che lo zio avrebbe detto ai genitori, anche loro in lacrime: "Ora ci penso io". Il ragazzo avrebbe anche chiesto a suo zio dove fosse il corpo: "Perché volevo abbracciarla per l’ultima volta". Lo zio gli ha riposto che non poteva dirglielo, per poi minacciarlo: "Non dire niente ai carabinieri, o ammazzo anche te". Ma chi è lo zio Danish? Un uomo violento, capace di terrorizzare l’intera famiglia Abbas. E soprattutto determinato a occuparsi della punizione per Saman, "colpevole", ai suoi occhi, di essersi allontanata dai precetti dell’Islam. Pare che Hasnain avesse insistito più volte sul fatto che la nipote "non rispettava gli obblighi religiosi del Ramadan".

 

 

Il 33enne pachistano è ricercato in tutta Europa per l’omicidio della nipote. Con ogni probabilità si trova in Francia, più difficile che sia arrivato in Svizzera o in Spagna. "Ma è soltanto questione di tempo, non ha scampo" dicono gli investigatori. Braccato, Hasnain non ha la possibilità di usare un cellulare ed è senza automobile. Del resto, nessuno ne possedeva una nella folta famiglia pachistana stabilitasi a Novellara, nel Reggiano, per lavorare in campagna.