Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Denise Pipitone, "controllate i soldi". La verità della medium: rapita su commissione

  • a
  • a
  • a

"Denise Pipitone rapita su commissione? A metà". A dirlo è la medium Maria Pia Pipitone che a Quarto Grado, programma di Retequattro, ha rivelato il contributo dato alle indagini il primo settembre 2004 quando Denise è stata rapita a Mazara del Vallo nell'androne di casa (la piccola aveva 4 anni). Indagini che adesso la procura di Marsala ha riaperto.

 

 

"Io pratico la scrittura spiritica, comunico con delle entità che poi mi danno delle notizie. Alla presenza di polizia e dei carabinieri ho fatto in forma gratuita ciò che mi è stato chiesto dalla famiglia di Piera Maggio. La bambina ha lo stesso cognome che porto ma non siamo parenti, ha specificato la medium. Il racconto prosegue dicendo che subito il rapimento "dissi chi è quell'uomo alto, un estraneao (riferito a Tony Pipitone ndr), rivelai che non era il padre di Denise (il padre naturale della piccola è Pietro Pulizzi ndr) ma nessuno lo sapeva ancora e Piera Maggio (madre della piccola ndr)  fece di sì con la testa".

 

 

Perché è stata rapita Denise? "Parlando con questa entità mi fece capire che era stata rapita per motivi familiari, tutto questo è stato registrato dagli inquirenti. Ho visto la macchina, c'erano tre persone. Ho indicato luoghi verso il mare - dice ancora la medium alla trasmissione condotta da Gianluigi Nuzzi -  dove è stata portata. Dissi anche di guardare i conti correnti del Banco di Sicilia, non so se questo è stato fatto. Per fare certe cose ci vogliono i soldi, come per pagare delle persone. Rapimento su commissione? Metà e metà. La bambina è stata presa da persone che la conoscevano poi c'è stato un depistaggio. Io tramite il mondo degli spirito ho visto questo e l'ho raccontato", ha affermato ancora la medium nel corso del programma Quarto Grado.