Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Denise Pipitone, il ristorante di Giuseppe Della Chiave primo nascondiglio? L'ipotesi sul sequestro, il ruolo di Anna Corona

  • a
  • a
  • a

Un ristorante che oggi è stato trasformato in una struttura per la riabilitazione. Potrebbe essere stato questo il primo posto dove è stata nascosta Denise Pipitone subito dopo essere stata rapita davanti alla sua abitazione a Mazara del Vallo il 1 settembre del 2004. Lo ha rivelato la trasmissione Mattino 5 nella puntata in onda venerdì 4 giugno. In quel locale che all'epoca della scomparsa della bambina lavorava come cuoco, ma forse era anche il proprietario Giuseppe Della Chiave uno degli indagati, insieme ad Anna Corona, nella nuova inchiesta aperta dalla Procura per fare luce sul mistero che va avanti da 17 anni.

 

 

Il ristorante non è tanto distante dalla casa di Piera Maggio e dal magazzino di via Rieti dove, secondo la testimonianza di Battista Della Chiave, sarebbe transitata la bambina. "Quel giorno la bambina è passata di mano in mano", è stato detto durante la puntata. E il primo posto dove potrebbe essere stata portata dopo la fuga in auto potrebbe essere proprio il ristorante Il Veliero. Il 1 settembre del 2004 era un mercoledì, giorno di chiusura del locale, eppure Giuseppe Della Chiave secondo quanto emerso nell'indagine stava nel locale. Perché? Inoltre il locale stava vicino al mare e potrebbe tornare con il racconto del testimone sordomuto che ha parlato poi di una fuga in barca a remi con la bambina. In studio si è fatto notare che alcuni gesti del testimone potevano far riferimento all'insegna del ristorante dove era ritratto un Veliero. "Battista Della Chiave ha detto che la bambina veniva imboccata e fatta mangiare. Forse non parlava del magazzino ma di un posto come il ristorante?", ha detto Federica Panicucci.

 

 

L'inviata della trasmissione ha incontrato molte difficoltà a raccogliere informazioni sul ristorante. A Mazara del Vallo in tanti non amano parlarne. Eppure c'è stato un testimone, rimasto anonimo, che ha detto come all'epoca Giuseppe Della Chiave era in cucina e gestiva di fatto il locale. Locale dove per un periodo avrebbe lavorato, secondo delle testimonianze anche Anna Corona, l'ex moglie del padre naturale di Denise Piero Pulizzi. Avrebbe lavorato come lavapiatti intorno al 2003. Ma c'è qualcosa che non torna. I due sempre dichiarato di non conoscersi. Un altro mistero.