Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Napoli, morto a 29 anni durante partita di calcetto. Il torneo era dedicato al fratello, malore fatale in campo

  • a
  • a
  • a

Morto mentre giocava a calcetto nel ricordo del fratello morto. E' accaduto ieri sera, martedì 1 giugno, a Poggiomarino (Napoli) mentre si disputava una partita di calcetto organizzata per ricordare Rocco Perrino, il fratello della vittima, deceduto qualche anno fa durante un giro in bicicletta. La tragedia è avvenuta  Il dramma è avvenuto in via Alessandro Manzoni al Centro Sportivo Football "Cangianiello", dove Giuseppe stava disputando il torneo tradizionalmente dedicato a giovani atleti scomparsi (quest'anno dedicato al fratello di Giuseppe e ad un'altra persona).

Il giovane ha avuto un malore, forse un arresto cardiaco - come constatato dal personale del 118 - si è accasciato ed è morto sotto gli occhi degli amici. I sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dopo aver tentato per diverse decine di minuti di rianimarlo La salma è stata sequestrata e portata nell'obitorio di Castellammare di Stabia per l'esame autoptico, come disposto dall'autorità giudiziaria. Il fratello Rocco aveva perso la vita nel giugno del 2018, anche lui stroncato da malore mentre andava in bici. Insomma un dramma nel dramma per la famiglia del giovane. Un episodio che ha scosso la manifestazione sportiva che è in corso nel centro sportivo situato in provincia di Napoli gettando nello sconforto tutti.

 

Sui social in tanti hanno espresso il loro dolore per la scomparsa di Giuseppe. La pagina Facebook Sport Campania, ha postato una foto del 29enne, scrive: "Apprendiamo con tristezza e rammarico della scomparsa di Giuseppe Perrino, colpito da un malore, che è risultato fatale, durante un torneo rionale nella sua Poggiomarino. Perrino aveva vestito le maglie di Parma, Sapri, Ebolitana, Bellaria, Vigor Lamezia, Battipagliese, Scafatese, Turris, Real Poggiomarino, Pimonte e Solofra». «Siamo vicini in un momento così difficile e ci uniamo al dolore della famiglia - conclude il post - Condoglianze.

 

Rip Peppe".