Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Reggio Emilia, Saman scomparsa dopo no a nozze combinate. Arrestato in Francia uno dei cugini

  • a
  • a
  • a

E' stato arrestato in Francia uno dei cugini di Saman Abbas la ragazza di 18 pakistana scomparsa da Novellara (Reggio Emilia) dopo aver rifiutato un matrimonio combinato. Si tratta di Ikram Ijaz, uno di due cugini indagati insieme ai genitori e a uno zio della giovane per omicidio. Su di lui spiccava un mandato di arresto europeo. E' stato riconosciuto e fermato su un autobus dalla polizia di Nimes.

 

 

Domani, lunedì 31 maggio, saranno avviate le pratiche per l'estradizione ma gli inquirenti potrebbero raggiungerlo già nella giornata per sentirlo immediatamente e chiedergli che fine ha fatto la cugina. I carabinieri indagano su di lui dopo che è stato riconosciuto in un video girato il giorno prima della scomparsa della ragazza mentre si reca con pale e secchi alle spalle del capannone dell'azienda agricola dove lavora la famiglia. L'ipotesi è che la famiglia stesse scavando una buca. Con la collaborazione del servizio di cooperazione internazionale della polizia criminale (Scip), il giovane è stato individuato e bloccato a Nimes, nel sud della Francia, il 21 maggio, su un autobus di linea partito da Parigi e diretto a Barcellona, probabilmente per raggiungere alcuni parenti in Spagna. Non essendo in regola con i documenti di soggiorno, è stato trattenuto in un centro di identificazione. Nel frattempo le indagini hanno stretto il cerchio anche su di lui ed è stata emessa un'ordinanza di custodia cautelare in carcere perché ritenuto responsabile, in concorso, dell'omicidio e dell'occultamento del cadavere della ragazza.

 

 

La giovane a dicembre si era ribellata alle nozze combinata ed aveva denunciato la famiglia. Era stata affidata ai servizi sociali e trasferita in una struttura protetta che ha lasciato tuttavia ad aprile dopo essere diventata maggiorenne. Poi la scomparsa. Il padre si è messo in contatto con il Resto del Carlino assicurando che la ragazza è viva e sta in Belgio. Ma gli inquirenti sembrano scartare questa ipotesi e continuano a cercare il corpo.