Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tiziana Cantone, la salma sarà riesumata: suicida per revenge porn, ora indagine per omicidio

  • a
  • a
  • a

Verrà riesumato, e ciò avverrà nei prossimi giorni, il corpo di Tiziana Cantone, la 31enne trovata morta il 13 settembre 2016 a Mugnano (Napoli) dopo la diffusione online di alcuni suoi video e foto hard.

Lo ha disposto il sostituto procuratore della Procura di Napoli Nord Giovanni Corona nell’ambito delle indagini aperte lo scorso gennaio dalla Procura aversana con la formulazione dell’ipotesi di omicidio contro ignoti, "atto dovuto" alla luce della denuncia presentata dagli avvocati di Maria Teresa Giglio, madre di Tiziana Cantone. I legali hanno presentato degli accertamenti relativi a un presunto utilizzo del telefono cellulare della ragazza dopo la sua morte e ritengono vi siano elementi tali da ipotizzare che la ragazza non si sia suicidata.

 

 

Secondo quanto riferisce ilmessaggero.it , l’ex fidanzato aveva diffuso online un filmato privato a sfondo sessuale che la ritraeva. Si era sempre parlato di suicidio, da quando il 13 settembre del 2016 la ragazza è stata trovata con una pashmina legata al collo. Ora invece il caso potrebbe essere riaperto per omicidio per il ritrovamento di tracce di Dna maschile sulla sciarpa.

L'ipotesi del suicidio era stata avanzata dalla madre della giovane, Teresa Giglio, che chiedeva proprio la riesumazione della salma per eseguire l'autopsia, che non è mai stata effettuata.

 

 

La donna, inoltre, forte di alcuni accertamenti tecnici dei consulenti di parte civile, sostiene che cellulare e tablet della figlia siano stati manipolati, cancellando la memoria e inserendo successivamente alcune fotografie. La riesumazione dei resti della 31 enne è stata disposta dal sostituto procuratore Giovanni Corona nell'ambito delle indagini aperte di recente che ipotizzando il reato di omicidio contro ignoti. La riesumazione dovrebbe avvenire nella prima decade di giugno, quindi fra qualche giorno.