Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Denise, il testimone allo scoperto: ha incontrato l'avvocato Frazzitta

  • a
  • a
  • a

Svolta nelle nuove indagini sul caso che riguarda Denise Pipitone. L'autore di una lettera anonima in cui dava alcune indicazioni sul rapimento della bambina scomparsa a Mazara del Vallo nel 2004 ora è un uomo in carne e ossa. Infatti ha deciso di uscire allo scoperto e incontrare l'avvocato Giacomo Frazzitta. Nei giorni scorsi il legale che assiste Piera Maggio, mamma di Denise, aveva invitato l'uomo a farsi avanti, a superare la paura. Un invito che evidentemente ha centrato l'obiettivo. L'avvocato e il testimone si sono incontrati in gran segreto nello studio Frazzitta. L'uomo ora vive in un altro paese, ma nel giorno della scomparsa di Denise risiedeva a Mazara del Vallo e avrebbe visto come e chi Denise scompariva nel nulla. A riportarlo è Live Sicilia.

 

 

A Mattino5, in seguito a questa novità, l'ex pm Angioni va oltre questa notizia riportata dal sito siciliano: "Si potrebbero capire molte cose. E potrebbero anche esserci degli arresti" se la notizia è vera. "Probabilmente coloro i quali erano nella macchina con Denise" incalza la conduttrice della trasmissione di Mediaset, Federica Panicucci. Angioni poi aggiunge: "Non conosco altro rispetto a quanto reso noto dai media".

 

 

Quello del testimone è un grande passo avanti, una delle novità di maggiore rilievo delle ultime settimane sul caso Denise. Il testimone che non è più anonimo e ha visto la piccola Pipitone: era in macchina con tre persone, piangeva, urlava “aiuto mamma”. Il testimone è sicuro al cento per cento che fosse la bimba. Descrive la scena avvenuta in un momento successivo al rapimento. Si sarebbe anche avvicinato alla macchina con a bordo Denise. E ne starebbe parlando solo adesso, a distanza di diciassette anni, per paura di qualcuno e di qualcosa. Probabilmente qualcuno che potrebbe anche essere riconducibile al contesto familiare su cui si continua a indagare.