Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Denise Pipitone, l'intercettazione e il mistero dell'ex: “Non l'ho più vista”

  • a
  • a
  • a

Caso Denise Pipitone, la bimba di Mazara del Vallo nel Trapanese scomparsa nel settembre 2004 quando aveva 4 anni.
Nella trasmissione Chi l’ha visto? di Rai3 in onda mercoledì 26 maggio, è stata mandata in onda una intercettazione misteriosa che riguarda Jessica Pulizzi, sorellastra di Denise e figlia di Anna Corona. Un caso oscuro che dopo 17 anni dimostra quanto intricata sia questa vicenda sulla quale si tenta di far luce.

 

 

Si tratta di una intercettazione ambientale - nota al pubblico che segue la vicenda la cui inchiesta si è riaperta per disposizione della procura di Marsala -  che riprendeva un dialogo tra Jessica Pulizzi e il suo ex fidanzato.

I due sono in una campagna dove dovevano appartarsi, scambiavano parole sospette. “Hai ammazzato a chidda?”, le chiede lui. Di chi parlava? Chi è “chidda” (cioè “quella”) a cui si riferiva il giovane? Al processo, Jessica ha sempre detto di riferirsi a delle galline: in quel casolare infatti per accedere bisognava scavalcare un muretto e saltando si finiva tra le galline, col pericolo di schiacciarne qualcuna.

 

 

C’è un però, qualcosa che non torna. Nell'intercettazione, già aveva fatto notare l'avvocato Giacomo Frazzitta durante il processo, l'ex di Jessica le chiede “hai ammazzato a chidda?” prima che la ragazza scavalchi il cancello. Quindi “chidda” non può essere riferito ad una gallina. “Non so, non ricordo. Mi riferivo alle galline, non mi riferivo ad altri animali e nemmeno a persone”, spiega Jessica Pulizzi in aula. Come raccontato sempre dall'ex al processo, in quell'incontro i due non ebbero rapporti sessuali, perché il giovane era turbato da qualcosa. Alle domande dell'avvocato, l'ex di Jessica dice e non dice, ma spiega che dopo quella sera “non ho più voluto incontrarla”. Un altro mistero in una storia intricata sulla quale si sono riaccesi i riflettori.