Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tragedia funivia del Mottarone, la procura: "Il freno di emergenza non ha funzionato". La ricostruzione

  • a
  • a
  • a

I freni di sicurezza della funivia del Mottarone non hanno funzionato. E' stata Olimpia Bossi, procuratore di Verbania, a dichiararlo durante l'incontro con i giornalisti. L'inchiesta dovrà stabilire il perché, oltre a che cosa ha causato la rottura del cavo dell'impianto di Stresa: la cabina è precipitata causando 14 morti. Al momento si sta lavorando soltanto sulle supposizioni, ma il responsabile provinciale del Soccorso Alpino, Matteo Gasparini ha spiegato che probabilmente l'impianto ha avuto proprio un doppio problema: la rottura del cavo e il mancato funzionamento del freno di emergenza: "Il freno non sappiamo perché non si sia attivato - ha dichiarato - mentre nella cabina che era a valle ha funzionato". 

La cabina ha preso velocità, iniziando a scendere ed è stata catapultata fuori dai cavi di sostegno, precipitando poi verso il suolo. E' stata una persona che era in zona e che ha assistito alla tragedia a dare immediatamente l'allarme. Sul posto sono stati inviati subito due elicotteri del Servizio Regionale di Elisoccorso. Gli uomini giunti sul luogo della tragedia, hanno individuato due superstiti e proceduto con le manovre di rianimazione. I due bambini sono stati trasferiti all'ospedale Regina Margherita di Torino, dove uno di loro purtroppo non ce l'ha fatta. 

L'unico sopravvissuto è un bambino di cinque anni, Eitan. "Ha trascorso una notte tranquilla - ha dichiarato Giovanni La Valle, direttore generale della Città della Salute - Adesso non resta che sperare". La struttura sanitaria ha messo in campo tutte le eccellenze "e stiamo monitorando la situazione minuto dopo minuto". Il bimbo è stato operato nella serata di domenica per ridurre le fratture riportate e attualmente è intubato: "Aspettiamo le prossime 48 ore. La situazione è critica ma fa sperare. Nel corso della giornata lo sottoporremo ad una risonanza magnetica per valutare le condizioni del cervello". A Stresa per oggi è stato proclamato il lutto cittadino.