Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Un giorno in Pretura, stasera in tv sabato 15 maggio 2021 il delitto di Chiaia su Rai3

  • a
  • a
  • a

Primo piano sul delitto di Chiaia nella puntata di “Un giorno in Pretura”, il programma di Rai3 in onda stasera sabato 15 maggio, alle 00.30. Sono le 7 di sera in un quartiere della buona borghesia napoletana, quando Vittorio Materazzo, ingegnere di 50 anni, viene assassinato brutalmente sotto casa, dove stava facendo rientro dopo una lunga giornata di lavoro.

 

 

 

Non un delitto comune, ben 40 coltellate inferte sul corpo dell’uomo su un marciapiede davanti a testimoni oculari. La Corte di Assise di Napoli è chiamata a fare luce su questo omicidio che ha sconvolto un’intera città e il cui unico indagato è il fratello minore della vittima, Luca Materazzo, più giovane di 15 anni. 

Quello di stasera è un programma molto atteso che la scorsa settimana ha visto mettere in primo piano la fine del boss Raffaele Cutolo. Dopo una lunga malattia è morto a febbraio Raffaele Cutolo.

 

 

 

Il re della nuova camorra organizzata ha finito i suoi giorni senza più poteri recluso in un carcere di massima sicurezza in regime di 41 bis e muore con lui una pagina storica della criminalità napoletana. Il suo è stato l’ultimo tentativo di ingabbiare la scellerata e disordinata organizzazione camorristica in un ordine quasi militare tipico della criminalità mafiosa. Nella puntata di Un giorno in Pretura che èa ndata in onda sabato scorso su Rai3, Roberta Petrelluzzi ha riproposto il processo più significativo di tutta la sua vicenda penale, quello per l’uccisione di Vincenzo Casillo, amico e braccio destro del boss fuori dal carcere.

Un affresco che ha descrittoin maniera mirabile la criminalità organizzata che ha sconvolto il Paese dalla metà degli anni Settanta fino alla fine degli anni Ottanta, un processo che secondo alcuni è stato il primo tentativo riuscito di insabbiare i patti perversi tra stato e criminalità organizzata.