Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Bolzano, coniugi uccisi: perizia psichiatrica per Benno Neumair con colpo di scena

  • a
  • a
  • a

Coniugi uccisi a Bolzano con i corpi occultati nel fiume Adige. Scatta la perizia psichiatrica per il figlio di Peter Neumair e Laura Perselli, Benno Neumair. Il ragazzo, 30 anni reo confesso dell'uccisione dei genitori avvenuta il 4 gennaio scorso, si trova rinchiuso nel carcere di Bolzano. Era stato prima indagato, quindi arrestato e posto in isolamento e adesso Benno è in cella con altri due killer.

 

 

Benno Neumair sarà sottoposto ad una perizia psichiatrica ma non a quella genetica. A deciderlo è stata la giudice per le indagini preliminari, Carla Scheidle, nonostante sei giorni fa la stessa gip avesse accolto la richiesta degli avvocati difensori.

La gip aveva disposto la perizia genetica su Benno Neumair, reo confesso dell'omicidio dei genitori Peter Neumair e Laura Perselli, per individuare l'eventuale presenza dei cosiddetti "geni di fragilità". Nella giornata di ieri, però, durante l'udienza per il conferimento dell'incarico al genetista Emiliano Giardina, la difesa del 30enne ha contestato la nomina del consulente.

 

 

La gip ha quindi deciso di annullare l'esame, dal momento che non esistono criteri interpretativi univoci per i test genetici. Confermata invece la perizia psichiatrica a carico di Benno Neumair per valutare se fosse capace di intendere e di volere al momento del fatto. I corpi dei genitori di Benno erano stati trovati nel fiume in due tempi diversi, soprattutto quello di Peter era stato cercato a lungo nell'Adige. Benno, secondo una ricostruzione, avrebbe anche ucciso in tempi diversi i due genitori nella casa di Bolzano per poi gettarli da un ponte nell'Adige dando poi vita a una serie di depistaggi e bugie quando sono scattate le indagini per cercare (in maniera inutile purtroppo) i corpi di Peter e Laura. Adesso si arriva alla perizia psichiatrica sul giovane per capire se fosse capace di intendere e di volere al momento del fatto.