Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, vaccinato Pfizer contagiato dalla variante brasiliana. Pesante dubbio a Palermo

  • a
  • a
  • a

Un anziano, vaccinato con Pfizer, è stato contagiato dalla variante brasiliana del coronavirus. A riportare il fatto è Libero Quotidiano (leggi qui). La variante è stata identificata dall'unità di microbiologia e virologia dell'azienda ospedaliera Villa Sofia - Cervello di Palermo.

 

Il paziente ha 83 anni, immunodepresso, ed era stato vaccinato con il siero Pfizer. Ma a pochi giorni dalla dose di richiamo è giunto al pronto soccorso accusando "sintomatologia respiratoria e intestinale clinicamente significative". L'anziano accusava problemi respiratori e intestinali. Dopo il tampone è risultato positivo al coronavirus ed è stato ricoverato in terapia intensiva. Come da protocollo ministeriale, si è provveduto alla notifica ed alla trasmissione al laboratorio regionale di riferimento.

 

Intanto viaggia bene la campagna vaccinale, con oltre 20 milioni di dosi somministrate e 6.027.879 di immunizzati che hanno terminato il ciclo vaccinale. Dal canto suo il commissario all'emergenza Francesco Paolo Figliuolo rassicura: la strada intrapresa, con l'aumento delle dosi in arrivo, pare aver finalmente stabilizzato le consegne, che, anzi, sono in crescita. I punti vaccinali sono passati da 1.400 a 2.430 in due mesi, tanto che l'obiettivo raggiunto del mezzo milione di dosi al giorno, assicura il generale, sarà superato e non di poco. Alla campagna vaccinale hanno dato la loro adesione 30 mila medici di medicina generale e presto le farmacie si uniranno all'esercito dei somministratori.  L'obiettivo di raggiungere in estate l'immunità di gregge sembra ora raggiungibile e la macchina organizzativa è pronta a inaugurare presto punti vaccinali anche nei luoghi di vacanza per immunizzare i più giovani. Se i numeri dei vaccini continueranno a salire come nell'ultima settimana, l'estate potrebbe diventare davvero, per l'Italia, la stagione dell'uscita dall'incubo Covid. Ma perché ciò avvenga, sarà fondamentale tenere sotto controllo la curva del virus fino a quando non si sarà raggiunta una più ampia platea di vaccinati.