Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, il bollettino del 27 aprile: altri 373 morti e 10.404 nuovi casi in Italia. Indice di positività al 3,4%

  • a
  • a
  • a

Sono 10.404 i nuovi casi di positività al Covid-19 riscontrati in Italia nelle ultime 24 ore e 373 i morti. E' quanto emerge dal bollettino del ministero della Salute sull'emergenza coronavirus di martedì 27 aprile. Nell'ultimo giorno sono stati effettuati nella penisola 302.734 tamponi. Ieri, lunedì 26 aprile, i nuovi casi erano stati 8.444 su 145.819. Oggi dunque il tasso di positività è del 3,43% (ieri era stato del 5,79%). Un numero così basso di questo indice non si registrava da ottobre. Diminuiscono i ricoveri in terapia intensiva (-101) con un alleggerimento delle strutture sanitarie. Calano anche i ricoveri ordinari (-323).

 

In Italia, dall'inizio della pandemia, le persone risultate positive, compresi guariti e deceduti, sono 3.981.512. Le vittime in totale sono 119.912, con 373 decessi nelle ultime 24 ore. I guariti sono un totale di 3.413.451. I ricoverati con sintomi sono 20.312 (-323). Sono invece 425.089 le persone in isolamento domiciliare. I tamponi sono in tutto 57.574.570 - di cui 44.602.172 processati con test molecolare e 12.972.398 con test antigenico rapido -, in aumento di 302.734 rispetto al 26 aprile. Numeri che, seppur in maniera timida, indicano che l'epidemia sta in qualche modo regredendo anche se in maniera molto lenta.

 

Dunque dall'inizio della pandemia è questo il dettaglio dei morti registrati regione per regione. Nel dettaglio, secondo i dati diffusi dal ministero della Salute, per quanto riguarda le vittime se ne registrano: 32.742 in Lombardia, 11.281 in Veneto, 6.305 in Campania, 12.820 in Emilia-Romagna, 11.185 in Piemonte, 7.588 nel Lazio, 5.758 in Puglia, 6.096 in Toscana, 5.338 in Sicilia, 3.681 in Friuli-Venezia Giulia, 4.154 in Liguria, 2.919 nelle Marche, 1.159 nella Provincia autonoma di Bolzano, 2.385 in Abruzzo, 996 in Calabria, 1.348 in Umbria, 1.372 in Sardegna, 1.338 nella Provincia autonoma di Trento, 522 in Basilicata, 471 in Molise, 454 in Valle d'Aosta.