Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Va dai carabinieri e denuncia: "Mia moglie è scomparsa". Ma è fuggita con l'amante

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Dalla preoccupazione alla delusione e alla rabbia, in poco meno di 48 ore. E' accaduto a un uomo di Rimini, allarmato per la scomparsa della moglie. Subito preda di cattivi pensieri, sporge denuncia ai carabinieri, ma la donna, 40 anni, in realtà aveva deciso di lasciarlo e fuggire via con l'amante. Questa la genesi della storia: "Mia moglie doveva andare a prendere i figli a scuola, ma non c’è mai arrivata", ha raccontato l'uomo, che appunto un paio di giorni fa si è presentato dai carabinieri per sporgere denuncia.

 

 

La ricostruzione fornita dall’uomo è stata riportata da Il Resto del Carlino: la moglie esce come al solito per andare a recuperare i bimbi a scuola. Quando lui torna a casa, però, non ha trovato né moglie né figli. E intanto da scuola chiamano per avvertirlo che nessuno è passato a prendere i bambini. Il marito, allora, iniziando a preoccuparsi, chiama la donna al telefono, ma niente. A quel punto prova a chiamare tutti quelli che la conoscono, ma tutti gli dicono di non sapere dove possa trovarsi la donna. Intanto cresce la preoccupazione e così, dopo una notte trascorsa in bianco, l'uomo decide di andare dai carabinieri: “Mia moglie è sparita”. Iniziano le ricerche, che però non portano da nessuna parte.

 

 

E si inizia a temere il peggio. Un testimone, tuttavia, rivela agli investigatori di aver visto la donna “in compagnia di un signore”. Le forze dell’ordine riescono a risalire all’uomo e alla ditta in cui lavora, a Torino. Quando provano a chiamare in azienda, però, la risposta è questa: “Qui non si è fatto vedere”. Solo qualche ora più tardi gli inquirenti scopriranno che moglie e amante erano, in realtà, sul treno Roma-Palermo, intenti a scappare insieme lasciandosi tutto alle spalle. Una storia incredibile, di certo non inedita, che ha sconvolto la vita di una famiglia.