Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, morta bambina di 10 anni a Genova: era ricoverata da un mese in terapia intensiva

  • a
  • a
  • a

Covid, una bambina di 10 anni è morta ieri sera a Genova. La piccola era ricoverata da un mese in terapia intensiva e, purtroppo, il suo quadro clinico era gravato da patologie pregresse. Il decesso è avvenuto nel reparto di terapia intensiva Covid dell’Istituto Giannina Gaslini del capoluogo ligure.

 

Lo ha reso noto lo stesso ospedale spiegando che la piccola aveva gravissima polmonite Covid, ed era già affetta da sindrome autoinfiammatoria sistemica, caratterizzata da vasculite ed immunodeficienza (deficit di ADA2) La bimba, originaria di Crema, era ricoverata in terapia intensiva da circa un mese. Dopo aver contratto il virus nell’ambiente familiare, era stata inizialmente trasferita a Pavia e poi trasferita alla terapia intensiva del Gaslini per l’aggravarsi delle condizioni cliniche. "Per proteggere il polmone e, in considerazione della non efficacia della ventilazione meccanica, è stato tentato anche il supporto in Ecmo. Purtroppo dopo tre giorni di assistenza extracorporea in Ecmo la bambina ha sviluppato un quadro di emorragia digestiva e disfunzione multiorgano non controllabile nonostante la massimizzazione dei supporti vitali", scrive in una nota la direzione dell’ospedale che "esprime il suo cordoglio e tutta la sua vicinanza alla famiglia della bambina". E' una delle vittime più giovani del virus in Italia.

 

Secondo l'ultimo bollettino Covid di ieri, venerdì 23 aprile, i morti in Italia hanno raggiunto le 119 mila unità. Un numero considerato tuttavia "troppo alto" dal virologo Massimo Clementi, che ha evidenziato all'AdnKronos come nel nostro Paese ci sia un tasso di mortalità troppo elevato rispetto al numero dei contagi e alla media dei decessi in considerazione dei dati degli altri Paesi d'Europa. Clementi, in tal senso, ha sollecitato di effettuare indagini, ventilando l'ipotesi che in queste cifre siano stati inseriti anche decessi non direttamente riconducibili al Covid o ai suoi effetti.