Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terremoto, scossa nelle Marche: magnitudo 2.9, epicentro provincia Pesaro Urbino

  • a
  • a
  • a

Una lieve scossa di terremoto nelle Marche. Un sisma di magnitudo 2.9 è stato registrato dai sismografi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e vulcanologia. L'epicentro del terremoto è stato individuato nel nord della Regione, in provincia di Pesaro e Urbino, a sette chilometri dal centro del comune di Borgo Pace, paesino con poco più di cinquecento abitanti. Profondità a circa nove chilometri. La scossa si è verificata alle ore 10.22. Il sisma è stato avvertito da una parte della popolazione della zona, anche in provincia di Arezzo e di Perugia. Ovviamente non si registrano danni.

Qualche ora prima, alle 7.21, un terremoto più leggero, di magnitudo 2.6, aveva avuto epicentro nel mare Adriatico centrale. E' l'ennesimo sisma dello sciame che da diversi giorni sta interessando quell'area, per fortuna lontana dalla terraferma e dalle isole abitate. Le scosse più forti sono state avvertite sia nel territorio italiano che ovviamente in quello croato. Lo stesso Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, ha dedicato un lungo e dettagliato articolo sulla possibilità di tsunami a causa di terremoti con epicentro nel mare Adriatico, illustrando lo studio From seismic monitoring to tsunami warning in the Mediterranean Sea appena pubblicato sulla rivista Seismological Research Letters sulle attività dei primi quattro anni del Centro Allerta Tsunami (Cat-Inegv), condotto dal gruppo di ricerca dell’Ingv.

Lo studio è stato portato avanti per valutare il funzionamento del sistema di allerta tsunami nell’area del Mediterraneo, per riflettere sulle criticità e per individuare le aree di miglioramento da porre in essere. "Quello dovuto agli tsunami è un rischio poco noto ma presente anche nei nostri mari. Si tratta di eventi rari ma con un potenziale distruttivo enorme", ha spiegato Alessandro Amato, responsabile del Cat-Ingv e primo autore dello studio. Clicca qui per l'articolo dell'Ingv dal titolo Dal monitoraggio dei terremoti all'allerta tsunami nel Mar Mediterraneo.