Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

I ristoratori bloccano ancora l'autostrada A1. Manifestante investito

  • a
  • a
  • a

Ancora una dura protesta da parte dei ristoratori e autostrada A1 ancora una volta bloccata, questa volta all'uscita di Incisa, nei pressi di Firenze. Prima è stata fermata la circolazione dei veicoli verso sud, poi in entrambe le direzioni. Il presidente di Tutela nazionale imprese, Pasquale Naccari, ha spiegato che "ci sono imprenditori ormai stanchi di subire, che vorrebbero riaprire e tornare a lavorare, rispettando i protocolli di autogrill e mense. Vogliono lavorare e non all'esterno, costretti a subire il freddo".

Un manifestante è stato investito da un'auto, la vettura è stata poi fermata dagli uomini della polizia stradale. All'iniziativa di protesta di oggi, lunedì 19 aprile, ha partecipato anche Ermes Ferrari, il ristoratore di Modena, che il sei aprile a Roma si era presentato vestito da sciamano, come l'americano Jake Angeli: "La gente piangeva e chiedeva aiuto davanti al Parlamento - ha spiegato - e tutti si sono concentrati su un cappello con le corna. Adesso non ne possiamo più, devono farci riaprire, è un disegno veramente criminale per far saltare la spina dorsale delle partite iva italiane". 

Il traffico sulla autostrada è rimasto fermo a lungo, ovviamente con forti disagi per la circolazione, considerata l'importanza dell'asse stradale. Uno dei manifestanti che stava partecipando alla protesta, è stato urtato da un'automobile. L'uomo per fortuna non ha riportato gravi conseguenze per l'incidente. Il video è stato diffuso dalla stessa Tni attraverso i social. Il manifestante era davanti ad un'auto per non farla passare, ma la vettura è andata avanti urtandolo, poi ha tirato dritto. L'uomo è caduto e si è fatto male ad una spalla, anche lui è un ristoratore emiliano. L'automobilista è stato fermato pochi chilometri più avanti e identificato. E' stato rintracciato all'altezza del casello di Barberino del Mugello dagli uomini di una pattuglia della polizia stradale di Firenze nord

#blocchiamolitalia

Pubblicato da TNI Italia - Tutela Nazionale Imprese su Lunedì 19 aprile 2021