Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giovani scomparsi in Emilia, indagini a Viterbo. Un ragazzo di Orvieto: "Ho ceduto i miei libri a uno dei due"

  • a
  • a
  • a

Le indagini sulla scomparsa di due ragazzi emiliani arriva a Viterbo e sfiora OrvietoAlessandro Venturelli, 21 anni, è scomparso da Sassuolo il 5 dicembre dello scorso anno. Di Stefano Barili, 23 anni, di Piacenza non si hanno notizie dall'8 febbraio 2021. I due non si conoscevano, ma c'è il sospetto che il loro destino sia comune e che siano finiti in mano a una setta. Da tempo i loro genitori stanno cercando di tenere alta l'attenzione mediatica sul caso in vari programmi televisivi.

Venerdì 16 aprile la trasmissione di Rete 4 Quarto Grado è tornata ad occuparsi del caso svelando dei particolari inediti. Una signora ha ricordato che un ragazzo simile ad Alessandro Venturelli, vestito con una sorta di tunica, tempo fa le avrebbe venduto una sorta di libro sacro durante una sagra. Apparteneva a un'organizzazione che i legali del ragazzo hanno intercettato e che è presente in tutta Italia. Dopo i primi accertamenti si è fatto avanti un ragazzo di Orvieto che ha riferito di aver ceduto i suoi libri ad Alessandro. "Abbiamo contattato l'organizzazione - ha detto il legale della famiglia - ed abbiamo scoperto che quell'associazione non ha la televisione e che gli associati vivono isolati. Dunque tutto il clamore mediatico degli ultimi giorni a loro non è arrivato".

Una nuova pista, sempre legata all'associazione, ha portato le indagini verso Viterbo. "Ma quando siamo arrivati lì ci hanno detto di non aver mai visto Alessandro". Tuttavia c'è un elemento che tiene viva pista: i membri dell'associazione si muovono in camper e il ragazzo scomparso dunque avrebbe potuto cambiare sede e non essere più a Viterbo. "Per me la pista non è morta, bisogna continuare le indagini per fugare ogni dubbio", ha detto durante la trasmissione la mamma di Alessandro Venturelli. Il sospetto è sempre quello che i due ragazzi possano essere finiti in una setta.