Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, in Italia altri 16.974 casi e 380 morti. Sale il tasso di positività. Il bollettino

  • a
  • a
  • a

Covid, ufficializzato il bollettino di oggi, giovedì 15 aprile. I nuovi positivi in Italia sono 16.974 contro i 16.168 della giornata di ieri (14 aprile). Il dato complessivo sale a 3 milioni 826.156. Ufficializzati altri 380 decessi (ieri 469) che portano il totale della pandemia a 115.937. In aumento le guarigioni: 21.220, quasi mille in più delle 20.251 di ieri. Il dato complessivo è di 3 milioni 200.196.

Numeri che continuano a far diminuire, seppur lievemente, il dato degli attualmente positivi che sono 510.023 (-4.560). Il calo di questo numero, considerato un segnale molto importante, continua dal 6 aprile. Va però considerato che i tamponi sono stati 319.633 quindi 15.133 in meno rispetto al bollettino precedente (334.766). Il tasso di positività è del 5.3%, mezzo punto più alto del precedente che era stato di 4.8%. Questo ovviamente non è considerato positivo, anche se secondo il monitoraggio della Fondazione Gimbe, a livello settimanale i nuovi casi sono in calo del 15.4% rispetto al periodo 7-13 aprile. 

I dati dei ricoveri. Sono in diminuzione anche le degenze, sia quelle ordinarie che le terapie intensive, per il terzo giorno consecutivo. I posti letto occupati nei reparti sono 782 in meno, un calo di duecento in più rispetto a ieri (583). Il totale dei ricoverati è 25.587. Nei reparti di terapia intensiva, invece, 73 in meno (ieri erano stati - 36). I malati gravi attualmente sono 3.417. Ovviamente il bilancio dei posti letti occupati tiene in considerazione i dimessi, i nuovi ingressi e, purtroppo, anche i decessi. Nella giornata di ieri, mercoledì 14 aprile, i ricoveri in rianimazione erano stati 216, mentre oggi 211. Superati, infine, i 14 milioni di vaccini inoculati (dato ore 17 di oggi 15 aprile). Per l'esattezza 14.047.722. Sono 4 milioni 179.129 gli italiani che hanno già ricevuto la seconda dose. Complessivamente 17 milioni 121.360 le dosi dei vaccini consegnate all'Italia