Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, 13,447 nuovi casi e altri 476 morti. Cala il tasso di positività: 4,4%

  • a
  • a
  • a

Sono 13.447 i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Italia, in aumento rispetto a ieri quando erano stati 9.789, per un totale di 3.793.033 dall’inizio dell’epidemia. Sono 476 i decessi, in aumento rispetto ai 358 di ieri.

 

 

 

È quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute sulla diffusione del coronavirus nel nostro Paese. Quanto ai tamponi effettuati, oggi sono 304.990 rispetto ai 190.635 di ieri, con un rapporto tamponi-positivi che scende al 4,4 per cento rispetto al 5,1 per cento di ieri. Il numero degli attualmente positivi è di 519.220, con un calo di 5.197 unità rispetto a ieri. I dimessi/guariti sono 18.160 per un totale di 3.158.725 dall’inizio dell’epidemia. Sono 3.526 le persone ricoverate in terapia intensiva, 67 in meno rispetto a ieri. Le persone ricoverate con sintomi sono 26.952. A livello territoriale, le Regioni con il maggior numero di contagi sono la Lombardia (1.975), la Campania (1.627), la Sicilia (1.384) e la Puglia (1.191). 

 

 

Frattanto rallentano i contagi da Covid nelle carceri. Dopo un mese di rialzi, la curva continua ad abbassarsi, sia tra la popolazione detenuta che tra gli operatori. Ieri, data dell’ultimo monitoraggio cui fa riferimento il report pubblicato sul sito del ministero della Giustizia, si registrano 821 detenuti positivi (di cui 787 asintomatici) su un totale di 52.466 effettivamente presenti negli istituti penitenziari: due unità in meno rispetto ai positivi della scorsa settimana, ma in costante diminuzione negli ultimi sei giorni (-76). Ventuno sono invece i detenuti ricoverati presso strutture ospedaliere esterne, mentre salgono a 8.485 i reclusi vaccinati (+2.129 rispetto a sette giorni fa). Continuano a scendere anche i contagi fra il personale: sono 573 i positivi fra gli appartenenti alla Polizia penitenziaria (-110 rispetto alla scorsa settimana), con 12 ricoverati; mentre sono 41 quelli del personale appartenente al comparto delle Funzioni Centrali (-3), tutti degenti presso il proprio domicilio. Sale, ma in misura ridotta, anche il numero del personale avviato alla vaccinazione, che ora conta 15.998 poliziotti penitenziari (+843 in questa settimana) e 1.683 unità fra personale amministrativo e dirigenziale dell’amministrazione (+126).