Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

In Italia altri 297 morti e quasi 20 mila nuovi casi. Il tasso di positività sale al 7.2%. Il bollettino di oggi

  • a
  • a
  • a

Ancora 19.611 casi di Covid e 297 nuovi morti. Sono i principali dati del bollettino ufficializzato nella giornata di oggi, domenica 28 marzo. Numeri inferiori alla giornata di ieri, ma va considerato che i tamponi complessivi (molecolari e antigenici) sono stati 272.630, quindi in totale 84.524 in meno. Il tasso di positività, tra l'altro, è cresciuto di mezzo punto ed è arrivato al 7.2%, quando il precedente era del 6.7%. Nella giornata di sabato i positivi erano stati 23.839, mentre i decessi 380.

Dall'inizio della pandemia le vittime diventano 107.933, mentre i contagiati ufficiali 3 milioni 532.057. Le guarigioni certificate sono state 17.950, portando il dato complessivo a 2 milioni 850.889. Al momento gli attualmente positivi sono 573.235, quindi una ulteriore crescita di 1.357. Nella giornata di domenica scorsa i nuovi casi erano stati 20.159 e il tasso di positività leggermente superiore: 7.3%. Oggi è stato il sottosegretario Pierpaolo Sileri a spiegare che dai dati si evince un timido miglioramento, ma che occorreranno ancora giorni. Purtroppo continua ad aumentare la pressione sul sistema sanitario. Nei reparti Covid altri ottanta letti occupati (ieri erano stati 149).

Complessivamente sono 28.701 i pazienti, considerando i nuovi accessi, le dimissioni e purtroppo i decessi. Peggiore l'andamento nelle terapie intensive: + 44 pazienti complessivi (ieri erano stati 7). I malati gravi diventano quindi 3.679. Nelle ultime ore gli accessi in rianimazione sono stati in totale 217. Relativamente alla campagna vaccinale, sono 9.258.640 le dosi che sono state somministrate (dato 28 marzo rilasciato alle ore 15.30). Due milioni e 929.678 i cittadini che fino ad ora hanno ricevuto anche la seconda dose. Dopo le polemiche e le indicazioni degli ultimi giorni, tutte le regioni stanno spingendo sempre più sugli over 80. Hanno ottenuto almeno la prima dose in 2.693.518, mentre tra gli over 90 il dato è di 699.787.