Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vaccino, entro 24 ore un milione di dosi Pfizer alle regioni

  • a
  • a
  • a

Un milione di dosi di vaccino Pfizer saranno distribuite alle regioni italiane nelle prossime 24 ore. Saranno divise tra 214 strutture sanitarie. Lo ha annunciato il generale Francesco Paolo Figliuolo, il commissario straordinario per l'emergenza Codid 19. Nella giornata di oggi, lunedì 22 marzo, ha avuto un incontro con il premier Mario Draghi e con il capo della protezione civile, Francesco Curcio, ed ha ufficializzato la notizia. Non solo. Secondo le previsioni, alla fine del primo trimestre saranno circa 14 milioni le dosi distribuite alle Regioni. I farmaci assegnati nel mese di marzo saranno complessivamente 7.5 milioni e andranno a sommarsi ai parziali dei mesi di gennaio e febbraio che sono stati in totale 6.5 milioni.

Lo spiega una nota del commissario straordinario all'emergenza. Intanto stando ai dati aggiornati del ministero della salute (oggi 22 marzo, ore 20.45) al momento sono 7 milioni e 894.659 le dosi somministrate ai cittadini italiani e hanno superato i due milioni e mezzo coloro che hanno ricevuto prima e seconda iniezione, per l'esattezza 2.511.145. Nel numero assoluto di dosi somministrate, al primo posto c'è la regione Lombardia: ha inoculato un milione e 231.522 dosi, il 78.3% di quante ne ha ricevute sino a questo momento (1.572.370), alle sue spalle il Lazio (807.260) e l'Emilia Romagna (681.770). Ma a livello percentuale il risultato migliore è quello della Regione Valle d'Aosta che ha già iniettato il 92% dei farmaci che ha ricevuto e cioè 18.819 su 20.450.

Seguono la Provincia Autonoma di Bolzano (90.6%) e la Campania (87.3%). A livello nazionale la fascia d'età più coperta è quella che va dagli 80 agli 89 anni (2.146.618), seguita dai 50-59enni. In base alla categoria, del resto, al momento la più protetta rimane quella degli operatori sanitari e socio-sanitari con 2 milioni 865.863 somministrazioni, contro i 2.277.663 degli anziani. Nel complesso alle regioni sono state distribuite 9 milioni 577.500 dosi.