Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Maltempo, neve e pioggia: allerta gialla in 7 regioni per martedì 9 marzo

  • a
  • a
  • a

Neve e pioggia, scatta l'allerta gialla in sette Regioni per domani martedì 9 marzo. La perturbazione presente già nella giornata di oggi nell'Italia centrale persisterà ancora sul Lazio estendendosi a medio Adriatico e Campania, con nevicate, localmente abbondanti a ridosso delle aree appenniniche centrali. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un un altro avviso di condizioni meteorologiche avverse che estende ed integra quello diffuso ieri. 

L’avviso prevede dalla tarda serata di oggi, lunedì 8 marzo, nevicate a quote superiori a 800-1000 metri sui settori appenninici di Abruzzo, Umbria meridionale e Lazio nord-orientale, con neve al suolo da moderata a localmente abbondante, e precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Abruzzo e Molise, in estensione alla Campania. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di domani, martedì 9 marzo, allerta gialla in Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise e su settori di Marche, Campania e Puglia. Tutta la giornata di martedì sarà caratterizzata dal maltempo in tutto il centro Italia e in diversi settori del Meridione.

Le prime schiarite nella Penisola arriveranno a partire dalla giornata di mercoledì 9 marzo. I fenomeni interesseranno le regioni settentrionali fin dalle prime ore della giornata, ma anche la Toscana e il Lazio. Sul resto dell'Italia prima parte della giornata instabile con piogge e rovesci su Sardegna, Campania, Abruzzo, Puglia, Basilicata, Calabria tirrenica e centro-ovest Sicilia, ma con tendenza ad attenuazione dei fenomeni verso la fine della giornata e a qualche schiarita in estensione fino alla Puglia centro-settentrionale e gran parte della Sardegna. La situazione dovrebbe migliorare nei giorni. successivi.