Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Omicidio Cerciello, il pm chiede l'ergastolo per i due imputati Elder e Hjorth

  • a
  • a
  • a

Ergastolo per i due giovani americani accusati dell'omicidio del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega. Lo ha chiesto alla corte d'assise il pm Maria Sabina Calabretta parlando di Finnegan Lee Elder e Cristian Gabriel Natale Hjorth. Per i due imputati il pubblico ministero ha chiesto anche l'isolamento diurno.

 

 

"La volontà omicidiaria di Elder era già presente" quando i due carabinieri si avvicinano ai due americani e dopo essersi qualificati cercano di identificarli. Così la pm Maria Sabina Calabretta, durante la requisitoria, nel processo per l’ omicidio del brigadiere Mario Cerciello Rega, nel quale sono imputati i due americani Finnegan Lee Elder e Gabriel Christian Natale Hjorth. Non fu legittima difesa, sottolinea la pm, e al contrario, quello di Elder, "è stato un attacco violento, micidiale, sproporzionato" . "Poco avrebbe potuto fare per difendersi" il brigadiere, aggiunge il magistrato, "anche se fosse stato armato, ma non lo era. La volontà di Elder era unicamente quella di uccidere e Cerciello è morto per le ferite che gli sono state inferte". Inoltre su tutto quello che è successo quella notte "il contributo di Natale Hjorth è importante": perché è lui che organizza l’estorsione, che intima a Brugiatelli di presentarsi all’appuntamento solo, e vede il coltello con lama di 18 centimetri che Elder porta all’appuntamento dato a Brugiatelli e al quale si presentano invece i due carabinieri Mario Cerciello Rega e Andrea Varriale.

 

 

"Tutti i reati che abbiamo contestato sono gravi, certo il più grave è l’omicidio. Ma è grave anche l’estorsione perché i due non volevano solo recuperare il denaro, ma ci volevano anche guadagnare un grammo di coca" aggiunge il pm. "La giovane età degli imputati e il fatto che siano incensurati, non tolgono gravità ai fatti. C'è stato il contributo di entrambi e la consapevolezza piena di entrambi" conclude il pm Calabretta chiedendo l’ergastolo per entrambi gli americani.