Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Bolzano, coniugi uccisi. Il poliziotto tedesco: "Trovammo Benno ferito in bagno, impugnava un coltello"

  • a
  • a
  • a

Benno Neumair fu trovato ferito e con un coltello in mano. Il trentenne in carcere accusato di aver ucciso e occultato il cadavere dei genitori. Il papà Peter e la madre Laura Perselli. Il corpo della donna è stato ritrovato, quello del padre ancora no. Durante la puntata di Quarto Grado andata in onda la sera del 26 febbraio è andata in onda l'intervista a Thomas Merk, capo dipartimento polizia Neu-Ulm in Germania.

Il poliziotto ha raccontato che nel luglio scorso arrivò la chiamata della fidanzata di Benno. I due stavano in Germania e il trentenne ebbe una crisi di carattere psicologico. La ragazza riferì agli agenti che il fidanzato si era chiuso in bagno brandendo una grossa lama"La donna era piuttosto tranquilla, ci ha chiamato poco dopo le 16. La fidanzata lo ha trovato in bagno con delle ferite sul viso un coltello in mano. Mentre era al telefono con la polizia è riuscita a fargli mettere da parte il coltello". Il poliziotto ha poi riferito che Benno aveva ferite alle labbra, al viso e agli occhi. Inoltre gli agenti notarono lividi e abrasioni. Chiesero al ragazzo come si era procurato quelle ferite. Benno prima disse di non ricordare nulla poi disse di essersele procurate da solo. Per questo la polizia tedesca, visto che ci si trovava di fronte a una crisi psicologica, dispose un tso in una clinica specializzata per persone con disturbi psicologici. Benno si poteva fermare prima dunque? E' stata questa la domanda che si sono fatti in studio gli esperti.

Durante la trasmissione è stata anche illustrata l'ipotesi dell'accusa. Benno avrebbe ucciso prima il padre, intorno alle 17. Si tratterebbe di un delitto d'impeto. Forse i due hanno litigato su chi doveva portare fuori il cane della nonna. Poi il trentenne ha atteso il ritorno della madre e l'ha strangolata con una corda. Dopo, passando per un'uscita secondaria, ha caricato i corpi nella Volvo e li ha poi gettati nel fiume.