Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, il bollettino del 26 febbraio: altri 253 morti e 20.499 nuovi casi in Italia. Il tasso di positività al 6,3%

  • a
  • a
  • a

E' stato diffuso il bollettino del ministero della salute sull'andamento della pandemia Covid-19 del 26 febbraio. Nelle ultime 24 ore in Italia ci sono stati 20.499 casi (su 325.404 tamponi) e 253 morti. Il tasso di positività dunque arriva al 6,3%.  Ieri, 25 febbraio, i positivi erano stati 19.886. Le vittime sono in calo rispetto alle 308 del giorno precedente. Aumentano i posti di terapia intensiva occupati, nell'ultimo giorno preso in esame sono 26 in più, mentre sono 35 in più i ricoveri ordinari in 24 ore.

Nel monitoraggio dell'Iss, l'Rt dell'Italia resta invariato a 0,99, ma ci sono 10 regioni con Rt maggiore di 1. Intanto continuano le misure per il contenimento del virus: "La regione Molise ci ha contattato e ha espresso la volontà di andare in zona rossa. In questi casi non possiamo che accogliere tale richiesta". Lo ha detto il direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, al punto stampa sull'analisi dei dati di monitoraggio settimanali. 

Sempre Rezza ha poi parlato degli eventuali focolai nelle scuole: "Quando si parla di chiusure scolastiche è sempre doloroso, perché ci siamo dati come priorità di tenere aperte le scuole. Fino a che è possibile farlo è chiaro che la didattica in presenza rappresenta una priorità, naturalmente se la situazione epidemiologica lo consente". "Laddove ci sono dei focolai o presenza di varianti - ha concluso - è  chiaro che una decisione dolorosa e' decisamente da considerare, dobbiamo essere pragmatici".

Il ministro Dario Franceschini, con un post su Twitter, ha annunciato la riapertura di cinema e teatri a fine marzo. "Il confronto con il Cts e le integrazioni ai protocolli di sicurezza potranno consentire, in zona gialla, la riapertura dei teatri e cinema dal 27 marzo, Giornata mondiale del teatro, e l'accesso ai musei su prenotazione anche nel weekend".