Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, dieci gruppi in gara per acquistare l'Ast. Più di un miliardo il prezzo di vendita finale

Antonio Mosca
  • a
  • a
  • a

Sono dieci finora le candidature spontanee per l’acquisizione dell’Acciai speciali Terni messa in vendita da Thyssenkrupp. Oltre ai colossi italiani Marcegaglia e Arvedi ci sono anche gruppi asiatici e americani. E nei prossimi giorni prenderà il via la procedura per la presentazione delle offerte formali. Un ulteriore step a cui nel corso dei prossimi mesi si aggiungerà la presentazione delle manifestazioni di interesse, da cui emergeranno le offerte vincolanti. La road map prevista indica verso l’estate l’avvio della data room quando i gruppi, rimasti in gara, potranno vedere tutti i conti del gruppo di viale Brin.

La procedura di vendita dovrebbe arrivare in dirittura d’arrivo tra ottobre e novembre quando si arriverà a una short list dei gruppi industriali con cui Tk avvierà l’ultima trattativa. Un negoziato complesso in cui conterà non solo l’aspetto economico, ma anche l’andamento dei mercati e dati sensibili come il mantenimento dei livelli occupazionali e l’unitarietà del sito. Aspetti su cui anche la politica farà sentire la propria voce visto che la siderurgia è un settore strategico nazionale. E sarà interessante capire anche come si muoverà il neo ministro allo Sviluppo Economico, il leghista Giancarlo Giorgetti.

Il prezzo di vendita finale potrebbe oscillare da un minimo di 700 mila euro a un massimo di un miliardo e 200 milioni. Al momento l’andamento della produzione è molto positivo e tutto lascia prevedere che si arriverà al traguardo del milione di tonnellate di acciaio prodotto nel corso dell’anno, nonostante l’emergenza pandemica che portò a una temporanea sospensione dell’attività produttiva. L'Ast, così come gli altri gruppi siderurgici, deve però fare i conti con una congiuntura di mercato particolare dove il costo della materia prima è aumentato mentre è piuttosto basso il prezzo di collocazione dei prodotti sui mercati. Giovedì 25 febbraio, dalle 14.30 alle 15.30, Acciai speciali Terni presenterà agli organi d'informazione il suo secondo bilancio di sostenibilità, con una particolare attenzione per gli interventi realizzati sul fronte ambientale.