Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Messina, colpito dalla cima di un traghetto: morto operaio di 61 anni

  • a
  • a
  • a

Incidente sul lavoro al porto di Messina. Un operaio di 61 anni è morto dopo essere stato colpito da una cima di un traghetto durante le fasi di ormeggio nel porto di Messina. Gaetano Puleo ha perso la vita questa mattina mentre la Motonave Elio attraccava al molo Norimberga. Non è chiara ancora la dinamica dell’incidente mortale sul lavoro che ha coinvolto il 61enne dipendente della Caronte & Tourist, nostromo con decenni di esperienza alle spalle.

 

Dalle prime notizie, pare che il marinaio sia stato colpito in pieno da una cima che si è spezzata ma non è escluso che la vittima sia stata trascinata in acqua nelle operazioni di attracco. Sull’incidente stanno indagando i carabinieri e gli specialisti dell’ispettorato del lavoro. Una tragedia che riaccende l'attenzione sul tema della sicurezza sui luoghi di lavoro, anche se in questo caso sembra trattarsi più che mai di una tragica fatalità. Ora le indagini avviate immediatamente dopo la notizia della tragedia dovranno far luce sul caso. Purtroppo non è il primo caso analogo avvenuto nell'infrastruttura portuale messinese.

 

Il 29 novembre 2016 vi fu un altro gravissimo incidente, in cui persero la vita tre persone. Protagonista dell'episodio fu l'equipaggio della nave Sansovino, che fa parte sempre della Caronte & Tourist. I tre furono uccisi dalle esalazioni. Per pulire una cisterna di nafta nella pancia della Sansovino, la nave che fa la spola da Lampedusa, anche per trasportare migranti e spesso bare. Stavolta, ferma al porto di Messina per riparazioni, si è trasformata nell’inferno che ha inghiottito le vite del primo ufficiale, un messinese, Christian Micalizzi, del secondo ufficiale di coperta di Lipari, Gaetano D’Ambra, di un operaio arrivato da Terrasini (Palermo), Santo Parisi. Un quarto, Ferdinando Puccio, fu ricoverato in condizioni disperate, mentre si salvarono il comandante della nave, Salvatore Virzì, e il nostromo Nino Lombardo.