Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Antonio Catricalà, chi era l'ex sottosegretario e garante Antitrust morto suicida

  • a
  • a
  • a

Antonio Catricalà è stato trovato morto questa mattina nella sua abitazione del quartiere Parioli, a Roma. Ecco chi era l'ex sottosegretario che, a quanto sembra da una prima ricostruzione, si è tolto la vita con un colpo di pistola alla nuca. Catricalà aveva 69 anni e, come detto, era stato ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio e garante dell’Antitrust.

 

Secondo una prima ricostruzione investigativa si sarebbe ucciso sparandosi un colpo di pistola sul balcone della sua casa di Roma, nel quartiere Parioli. Il 18 febbraio scorso Catricalà, già presidente di Aeroporti di Roma, era stato nominato presidente dell’Istituto Grandi Infrastrutture (Igi). L’Igi è un centro-studi, fondato nel 1986 dai grandi costruttori di opere pubbliche, con lo scopo di approfondire i temi degli appalti pubblici,anche in vista degli appuntamenti europei degli anni Novanta. Catricalà, nato a Catanzaro il 7 febbraio 1952, è stato presidente dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato dal 2005 al 2011. E' stato presidente dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato dal 9 marzo 2005 al 16 novembre 2011 giorno in cui viene nominato Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio con funzioni di segretario del Consiglio nel governo Monti. Il 2 maggio 2013 viene nominato Viceministro al Ministero dello Sviluppo Economico con il Ministro Flavio Zanonato nel Governo Letta con delega alle comunicazioni. Nel 2014, dopo aver presentato le dimissioni da Presidente di Sezione del Consiglio di Stato, Catricalà intraprende la carriera di avvocato e fonda la Law Academy.

 

Il 30 giugno 2015 viene nominato presidente dell’OAM - Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi. Il 20 aprile 2017 viene nominato presidente della Società Aeroporti di Roma. Avvocato cassazionista, è stato magistrato del Consiglio di Stato della Repubblica italiana. Laureato in giurisprudenza, è stato consigliere e presidente di sezione del Consiglio di Stato. Già docente di Diritto privato all’Università di Roma Tor Vergata, ha insegnato Diritto dei consumatori all’Università Luiss Guido Carli a Roma. La procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine per far luce sul caso.