Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Calcioscommesse, Signori assolto e lui esulta in maglia azzurra: "Vittoria netta senza se e senza ma" | Foto

  • a
  • a
  • a

Odissea finita per Beppe Signori. Il Tribunale di Piacenza ha assolto con formula piena l’ex attaccante della Lazio, Beppe Signori, in merito al filone dell’inchiesta sul calcioscommesse. Signori, che aveva rinunciato alla prescrizione, è stato assolto perché il fatto non sussiste.

 

 

"Assolto con formula piena perché il fatto non sussiste, art. 530 co. 1 C. P. (Non per insufficienza di prove)!!! Vittoria nettissima senza se e senza ma!!!", scrive il 53enne bergamasco su Instagram, dove appare esultante in maglia azzurra. Signori era accusato di aver alterato il risultato della gara del 2 ottobre 2010 tra Piacenza e Padova. Signori nella sua carriera è stato un attaccante di Foggia, Lazio, Sampdoria e Bologna. In Nazionale ha disputato il Mondiale del 1994, negli Stati Uniti.