Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Morte Maradona, nuove rivelazioni: "pillole nella birra". Sono 7 gli indagati

  • a
  • a
  • a

Morte di Diego Armando Maradona, proseguono le indagini per ricostruire le ultime ore del Pibe de oro.  La Gazzetta dello Sport ha riportato che la magistratura di San Isidro ha iscritto due nuovi nomi nel registro degli indagati, parliamo dell’assicuratrice Nancy Forlini e del coordinatore del personale medico Mariano Perroni. Il numero di indagati è salito a 7.

 


Venerdì sono stati sbloccati i due cellulari del fuoriclasse argentino ed è in corso l’analisi delle chat. Gli inquirenti sono al lavoro per ricostruire cosa è successo nelle ultime tre settimane di vita del Diez, a partire da informazioni sulle cure ricevute dopo operazione.Il punto sulle indagini e sulle indiscrezioni è stato fatto su Rai1 nel corso di Storie Italiane che sta seguendo la vicenda passo passo.

 


Negli ultimi giorni sono arrivate ulteriori novità sul dossier morte Maradona. Ci sono state due assistenti che hanno riferito alcune situazioni inquietanti: i cellulari non venivano gestiti dall’ex Napoli, ma venivano presi dal suo assistente personale e dal nipote. Rispondevano loro ai telefoni e gli impedivano di rispondere. Ma non solo. Hanno detto che gli veniva dato da mangiare dell’ossobuco grasso e della pizza, nessuno seguiva la sua dieta nonostante la recentissima operazione. Ancora più grave quanto riferito da un’altra testimone: "Gli davano delle pillole nella birra per tenerlo buono, era gonfio e irriconoscibile". Questo il giudizio dell’avvocato Pisani: "Noi abbiamo anticipato un po’ tutto quello che oggi sta accadendo, abbiamo parlato di messaggi e telefonini che non facevano gestire a Maradona. Anche io provai a chiamare Maradona. Purtroppo oggi sta venendo tutto a galla e tanto altro verrà ancora a galla sulla fine di Maradona. Di fatto lui è stato abbandonato".

Una indagine che ogni settimana, questo è quello che rimbalza dall'Argentina, fa trapelare qualche novità di rilievo e le ultime sono davvero notevoli.