Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, bollettino 16 febbraio: in Italia ancora 10.386 casi e 336 morti. L'Rt scende a 3.8%

  • a
  • a
  • a

I contagi da Covid 19 nel bollettino di oggi, martedì 16 febbraio, sono 10.386, mentre sono stati ufficializzati altri 336 morti. Nella giornata di ieri, lunedì 15, i positivi erano stati 7.351, mentre le vittime 258. Dall'inizio della pandemia i decessi salgono dunque a 94.171, mentre i contagiati a 2 milioni 739.591. Il dato positivo arriva dai reparti di terapia intensiva. I pazienti ricoverati sono 2.074, quindici in meno nel saldo tra ingressi, uscite e, purtroppo, decessi. Sono stati comunque 154 gli accessi nei reparti di rianimazione, mentre il totale dei ricoveri ordinari è 18.463, quindi 52 in meno del giorno precedente. Ma non sono gli unici numeri positivi del bollettino di oggi.

Scendono di nuovo gli attualmente positivi che diventano 393.686, quindi 4.412 in meno, grazie all'incremento delle guarigioni: 14.444 che portano il totale a due milioni 251.734. Complessivamente sono stati eseguiti 274.019 tamponi (molecolari e antigenici), ovvero 94.741 in più rispetto alla giornata precedente. Scende leggermente il tasso di positività che diventa 3.8% contro il 4.1 di lunedì. Ma la situazione cambia poco rispetto a quella di martedì scorso, 9 febbraio. In quel bollettino i casi positivi erano stati 10.068, mentre il tasso dell'Rt 3.9%.

Il livello del contagio è quindi considerato in linea di massima stabile. Sono soltanto due le regioni che hanno segnalato oltre mille casi. Si tratta della Lombardia (1.696) e della Campania (1.135). La prima tra l'altro torna ad essere quella maggiormanete colpita. Ancora una volta sono Molise e Valle d'Aosta a far registrare il numero più basso di casi, rispettivamente 7 e 4. Nella campagna vaccinale, infine, oltre 3 milioni gli italiani che hanno ricevuto la prima dose e 1.2 quelli a cui è stato somministrato anche il richiamo. Oltre mezzo milione le dosi che sono state iniettate in Lombardia, esattamente 521.102. Seguono Lazio (292.027) ed Emilia Romagna (289.432).