Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Benno Neumair resta in carcere, autopsia sul corpo della madre. Il cadavere di Peter si cerca nell'Adige

  • a
  • a
  • a

Non verrà scarcerato il giovane di Bolzano accusato di aver ucciso i genitori i cui corpi avrebbe poi gettato nel fiume Adige. Resta in carcere Benno Neumair, il trentenne arrestato con l’accusa di aver ammazzato i genitori Peter e Laura Neumair ed averne poi occultato i cadaveri. Oggi giovedì 11 febbraio il tribunale del riesame di Bolzano ha infatti respinto l’istanza di revoca dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere presentata dalla difesa. Ne dà notizia la procura in una nota dopo la decisione presa in tarda mattinata.

 

Sempre in mattinata la Procura della Repubblica di Bolzano ha conferito al medico legale Dario Raniero l’incarico di effettuare l’accertamento autoptico sulla salma di Laura Perselli, la madre di Benno Neumair. Il corpo della donna, scomparsa il 4 gennaio insieme al marito Peter Neumair, è stato ritrovato nell’Adige nei giorni scorsi. I relativi esiti preliminari saranno disponibili verosimilmente solo nella prossima settimana, informa la procura in una nota, in cui precisa che "nei prossimi giorni proseguiranno nel fiume Adige le ricerche finalizzate al ritrovamento del corpo di Peter Neumair" e che "allo stato non possono essere fomiti ulteriori elementi sullo stato delle indagini preliminari".

 

Il corpo di Peter sarebbe stato individuato nel fiume non lontano da dove è stato rinvenuto il cadavere della moglie Laura, ma l'esito del recupero effettuato nella giornata di ieri è stato negativo. Le ricerche riprenderanno quando le condizioni meteo saranno favorevoli. Benno Neumair resterà in carcere e continua a dirsi innocente. Su di lui gravano però una serie di pesanti indizi che fanno ipotizzare agli inquirenti l'uccisione dei genitori in tempi diversi - a distanza di 4 ore, prima il padre e poi la madre - e il conseguente occultamento dei cadaveri. Benno era stato inizialmente indagato a piede libero e poi è scattato l'arresto.