Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Suarez, Andrea Agnelli sentito dalla procura di Perugia

  • a
  • a
  • a

Caso Suarez, Andrea Agnelli sentito dalla procura di Perugia. La notizia è stata confermata dalla stessa Juventus che ha riferito come Agnelli sia stato sentito dai pm come persona informata sui fatti.

 Il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, a quanto apprende l’Adnkronos, è stato sentito nei giorni scorsi a Perugia dai magistrati che indagano sul caso del giocatore.

 

 

Frattanto ha parlato dell’esame di italiano sostenuto lo scorso 17 settembre da Luis Suarez all’Università per stranieri di Perugia, proprio Giuliana Grego Bolli. In un’intervista rilasciata a Repubblica l’ex rettrice che ha rassegnato le dimissioni e che è indagata per falso e rivelazione di segreto d’ufficio, ha detto che "quando mi hanno chiamato per dirmi che la Juventus stava cercando di fargli fare l’esame di italiano, mi hanno dovuto spiegare chi fosse 
Suarez. Nella mia famiglia sono tutti juventini, io non guardo le partite".  Giuliana Grego Bolli ha ancora aggiunto: "Ho pensato che fosse un buona opportunità per rilanciare la visibilità del mio Ateneo", spiega riferendosi all’esame sostenuto dall’attaccante dell’Atletico Madrid, allora nel mirino della Juventus. Assicura che il club bianconero non l’ha "mai contatta" e aggiunge: "Ci parlava il direttore generale Simone Olivieri, a cui ho affidato l’organizzazione".

 

 

 

La scelta di anticipare la sessione di esame "è stata parte dell’operazione di promozione dell’Ateneo ed è legittimo istituire una sessione aggiuntiva. L’avrei fatto anche se il candidato non si fosse chiamato Suarez. Inoltre mettere l’esame il 17 serviva a evitare i rischi di assembramento dovuti alla presenza di un calciatore così famoso. Il 22 ci sarebbero stati altri 40 candidati a sostenere l’esame di lingua e i test di ingresso per i corsi di laurea. È stata una mossa giusta, la rivendico", ha ancora aggiunto.