Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Alberto Genovese, il racconto di Ylenia e Martina: "Gli piaceva vederci piangere". Lacrime a Non è l'Arena

  • a
  • a
  • a

"Sento ancora il dolore. Immagino Alberto su di me. A lui piaceva vedermi piangere e urlare". A Non è l'Arena, il talk di La7 condotto da Massimo Giletti, la testimonianza di due delle ragazze che hanno denunciato Alberto Genovese per le violenze sessuali. Ylenia e Martina decidono di parlare lasciandosi inquadrare e dopo aver spiegato il perché di questa scelta ed aver spiegato il loro rapporto con la cocaina. Raccontano le fasi dei rapporti sessuali e del consumo delle sostanze stupefacenti. "Lui mi passava il piatto con la droga e mi diceva che era cocaina. In realtà era un'altra sostanza, visto che non ricordo niente". 

Le due ragazze hanno pianto in studio e raccontato episodi durissimi. Martina ha spiegato di avere un ricordo "molto nitido di quello che è accaduto". Si riferisce alla serata in cui avrebbe subito violenza: "All'inizio eravamo in quattro: io, Alberto, una mia amica e un altro ragazzo dell'entourage, poi siamo rimasti solo io e Genovese. Abbiamo continuato a drogarci".

E lui l'avrebbe forzata quando lei voleva rifiutarsi di consumare ancora sostanze stupefacenti: "A un certo punto lui mi offre un'altra botta, io gli dico di no perché ero già un sacco fuori. Lui insiste e allora io faccio finta, ma lui si arrabbia e mi dice di non prenderlo in giro. A quel punto è venuto vicino a me, io ero sdraiata, e mi ha passato la mano con qualche sostanza sotto il naso e da quel momento io non ricordo più niente". Entrambe hanno spiegato che assumevano cocaina, ma non volevano ketamina. Clicca qui per il video del racconto della violenza.

In più di una fase della trasmissione non sono riuscite a trattenere le lacrime ed hanno pianto. Giletti: "Io spero che il loro sguardo entri nella mente di continua a dire delle falsità. Di chi non crede che quello che è accaduto in quelle stanze è orribile".