Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Roma, rissa in piazza del Popolo tra ragazzi: assembramento di 150 giovani, cinque identificati

  • a
  • a
  • a

Roma, nuova maxi rissa in piazza nella Capitale: nella serata di sabato 30 gennaio, infatti, circa 150 giovani si sono ritrovati in piazza del Popolo dove si è scatenato un parapiglia che ha visto coinvolti una decina di ragazzi. Nessun ferito, anche grazie all'intervento immediato da parte delle forze dell'ordine, che sono arrivate in massa sul posto. Un vero e proprio assembramento, con decine di giovanissimi senza mascherina, mentre la regione Lazio ancora non è entrata in zona gialla (lo sarà da lunedì 1 febbraio, come altre 15 regioni italiane).

 

Le scene di botte e violenza sono state riprese e pubblicate anche sui social network. Le forze dell'ordine, già ieri sera, hanno fermato e identificato cinque minori, tutti di 17 anni. Ieri il centro storico della capitale è stato letteralmente preso d'assalto per acquisti e passeggiate e non sembrava veramente di trovarsi in un sabato di "lockdown" da zona arancione. Peraltro nella serata si sono registrati altri assembramenti: vicino al Colosseo, in via San Giovanni in Laterano, gruppi di ragazzi si sono messi a ballare in mezzo alla strada. Molti senza mascherina e senza nessun rispetto delle norme anti Covid.

 

Non si sa cosa abbia scatenato la rissa, che è nata tra due gruppi di giovani. L'episodio ricorda quello avvenuto il 5 dicembre, quando nel pomeriggio ci fu un maxi scontro sulla terrazza del Pincio che vide coinvolti circa 200 ragazzi, dove si registrarono feriti e le cui immagini e video circolati sui social generarono stupore e indignazione in tutta Italia. Così come i racconti e i commenti dei "baby picchiatori", che si vantavano di "averne messo a nanna uno" o "io ne ho stesi tre". In quell'occasione a darsi appuntamento in centro, sembra per un "incontro" organizzato, furono anche gruppi di giovani provenienti da vari quartieri delle periferie romane.