Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, negli Usa ancora 4mila morti in 24 ore. Nel mondo sono oltre 2.15 milioni le vittime della pandemia

Giuseppe Silvestri
  • a
  • a
  • a

L'ondata di Covid 19 continua a investire in maniera tragica gli Stati Uniti. Anche gli ultimi dati sono drammatici. Secondo la Johns Hopkins University, che aggiorna in tempo reale il portale sulla situazione nel mondo, nelle ultime 24 ore i nuovi casi sono stati oltre 142 mila (142.511). Ma soprattutto sono stati registrati altri 3.990 morti. Il numero dei decessi ufficiali dall'inizio della pandemia negli Usa arriva quindi a superare i 425mila. Quando il Covid 19 iniziò ad aggredire gli Stati Uniti, le autorità dichiararono che le vittime sarebbero potute arrivare anche a 200 mila: secondo i dati della Johns Hopkins University, invece, sono già oltre il doppio.

Lo stato con il più alto numero dei decessi continua ad essere quello di New York: oltre 42 mila. Seguono poi la California (più di 38 mila) e il Texas (oltre 35 mila). Dall'inizio della pandemia sono oltre 25 milioni i contagi ufficiali da Covid 19 (25.443.700) registrati negli States. Sia per il numero di casi che per quello delle vittime gli Stati Uniti sono primi nelle drammatiche classifiche mondiali. Sulla graduatoria dei contagi seguono l'India, che ha superato i 10 milioni di casi; il Brasile, vicino ai 9 milioni; e la Russia a 3.7. Il primo paese europeo è il Regno Unito a quota 3.7 milioni.

Le vittime ufficiali nel mondo sono complessivamente oltre 2 milioni e 158 mila. Dopo gli Stati Uniti è il Brasile il secondo paese per numero di decessi: più di 218 mila. In India, invece, le morti causa Covid 19 sono oltre 153 mila e in Messico più di 152 mila. Anche in questo caso in Europa al primo posto figura il Regno Unito che ha superato la soglia dei 100 mila decessi. Immediatamente dopo, in questa drammatica classifica, c'è l'Italia oltre quota 82 mila (dati 27 gennaio ore 10).