Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tik Tok, il Garante della privacy blocca il social. Dopo la morte della bimba di Palermo per iscriversi deve essere certa l'età

  • a
  • a
  • a

Dopo la morte della bimba di Palermo, 10 anni, a causa di una sfida su Tik Tok, il Garante per la protezione dei dati personali ha disposto nei confronti del social "il blocco immediato dell'uso dei dati degli utenti per i quali non sia stata accertata con sicurezza l'età anagrafica". E' stato lo stesso garante ad annunciarlo in una nota in cui comunica di aver deciso di intervenire a seguito della "terribile vicenda della bambina di Palermo". Intanto la Procura ha disposto l'autopsia sul corpo della piccola, morta soffocata da una cintura stretta attorno al collo, con tutta probabilità mentre partecipava all'assurda sfida. L'esame si svolgerà nella giornata di domani, sabato 23 gennaio, e gli accertamenti saranno necessari anche per consentire l'espianto degli organi che i genitori hanno voluto donare. E' stato il papà a trovare la piccola con la cintura dell'accappatoio al collo, attaccata a un termosifone. Determinante sarà l'analisi del suo cellulare. La bambina aveva profili su Facebook e Tik Tok e non si esclude che nel telefonino ci sia il video dei suoi ultimi momenti di vita. L'assurda sfida, che si chiama black out challenge, purtroppo impazza tra i ragazzi.