Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Roma, anziani morti nella casa di riposo. Ospiti positivi al Covid, dovevano essere trasferiti da Lanuvio

  • a
  • a
  • a

C'era un focolaio Covid nella casa di riposo Villa Diamanti, a Lanuvio vicino Roma, dove nella mattina di sabato 16 gennaio sono stati trovati 5 anziani morti per presunta intossicazione da monossido di carbonio e altre 7 persone in gravi condizioni che sono stati trasferite in ospedale. A renderlo noto è l'unità di crisi della Regione Lazio per l'emergenza coronavirus. Sulla casa di riposo erano in corso indagini epidemiologiche da parte della Asl Roma 6 per un caso di positività riscontrato il 13 gennaio su un operatore socio-assistenziale della struttura. Operatori e ospiti erano stati tutti sottoposti a tampone il giorno seguente e ieri sera, 15 gennaio,  sono risultati positivi 3 operatori e 9 ospiti positivi. Proprio per questa mattina era previsto il trasferimento dei positivi nei reparti Covid.

 

Per quanto riguarda le persone in gravi condizioni si tratta di due due operatori socio-assistenziali sono stati trasferiti al Policlinico di Tor Vergata e cinque ospiti anziani portati i al nuovo ospedale dei Castelli tutti con "sintomi riconducibili a intossicazione da monossido di carbonio". "Sono in corso i sopralluoghi da parte del competente Dipartimento di prevenzione della Asl Roma 6", si chiude la nota dell'unità di crisi.